"Ho riempito il nostro appartamento di piante carnivore per fare un dispetto alla coinquilina vegana", il racconto di una donna

Una giovane donna ha pubblicato un racconto di vita reale a tratti surreale, nel quale ammette di aver acquistato diverse piante carnivore solo per arrecare fastidio alla coinquilina vegana. Ecco cosa l'ha portata a 'vendicarsi' in questo modo così singolare.

Per quanto nel passato recente molti immaginassero una "rivoluzione vegana", questa non è avvenuta, almeno per il momento. Va comunque detto che al mondo ci sono circa 88 milioni di vegani, che formano l'1% della popolazione, sebbene alcune statistiche indichino che la percentuale sia vicina al 2%. La nazione con il numero più alto di vegani è l'India: qui rappresentano il 9% della popolazione (che è formata per il 39% da vegetariani, record mondiale). Curiosamente, tre quarti degli individui che seguono questa dieta sono donne. Il pregiudizio che alcuni hanno delle persone vegane è che siano ossessionate dagli onnivori e vogliano convincerli a tutti i costi a cambiare alimentazione.

Alcune ore fa, su Reddit, è comparsa una storia di vita vissuta. Una ragazza ha ammesso di aver "riempito" di piante carnivore l'appartamento condiviso con altre donne. Una di queste, con cui ha diviso l'appartamento per tre anni, è vegana da quando è adolescente. "Per i primi tre anni - spiega l'autrice del racconto - non abbiamo avuto grandi problemi. Qualcosa è cambiato due mesi fa, quando è tornata da una conferenza". Poi precisa: "La mia coinquilina è appassionata di piante. Da anni, le collezione e ne ha un bel po' a casa. Su ognuna mette degli adesivi con su scritto il nome. Ci tiene moltissimo".

La donna che ha riempito l'appartamento di piante carnivore per andare contro la coinquilina vegana

"Da quando è tornata da una conferenza sui prodotti di origine animale, è cambiata. E intendo in negativo. È molto più aggressiva di prima. Ha iniziato a frequentare eventi per vegani, è diventata un'attivista, ha iniziato a fermare la gente per strada. È diventato un problema alcune settimane fa, quando ogni discorso che intratteneva con me era basato sul veganismo e perché dovessi aderire anche io. Mi ripeteva ogni giorno che ero una brutta persona perché consumavo prodotti animali. Ero così disperata che ho iniziato a svegliarmi prima, per poter mangiare le uova che preparo per colazione prima di entrare a lavoro anziché farlo a casa e farmi vedere da lei".

Una delle tante piante carnivore in circolazione
Una delle tante piante carnivore in circolazione

Stando al suo racconto, presto le due non vivranno più insieme, perché scadrà il contratto di affitto. "Sono andata in un negozio di piante esotiche e ne ho comprate un bel po', tutte quelle che ho trovato. Le ho messe in salotto. Appena la coinquilina è tornata e le ha notate, si è infuriata. Non poteva farci nulla, perché non ho toccato le sue e siccome lei ne ha a decine, non poteva certo lamentarsi per quelle mie. Le sto curando con enorme attenzione, comprando prodotti specifici e dedicando loro gran parte del mio tempo libero. Anche io ho dato un nome a ciascuna di loro e ho incollato un adesivo sul vaso". La vendetta perfetta? Secondo chi scrive, sì.

LEGGI ANCHE: Futuri sposi litigano 'furiosamente' a poche settimane dal matrimonio: "Lui è vegano e ha fatto una proposta assurda"

Lascia un commento