Meteo Italia, Mario Giuliacci annuncia: "Finalmente ho buone notizie", quando torna la neve

Il colonnello Mario Giuliacci ha pubblicato l'aggiornamento e le buone notizie che milioni di italiani attendevano. Tra pochi giorni, le condizioni meteorologiche sull'Italia cambieranno drasticamente. Ecco quando arriverà la svolta.

Gennaio è ufficialmente finito. Dal 15 in poi, è stato un mese dal sapore primaverile. Soprattutto per quanto riguarda le temperature massime, in molti angoli d'Italia, i valori hanno somigliato più a quelli di inizio primavera che a quelli di metà inverno. La brutta notizia è che l'anticiclone continuerà a dominare sulla penisola e a proteggerla dai vortici di bassa pressione per qualche altro giorno. Niente freddo e niente piogge violente da qui ai prossimi cinque giorni. La situazione, però, è destinata a cambiare nel medio termine.

Come spiegato da Mario Giuliacci in un video di fianco a Elisa, "il peggio ha ancora da venire" (sic). Secondo Giuliacci, infatti dal 2 al 5 febbraio, l'anticiclone mostrerà i muscoli e farà aumentare ulteriormente sia le massime che le minime sul nostro paese. Sulle città costiere, infatti, i valori potranno salire anche di 4 o 5 gradi rispetto a quelle degli ultimi quattro giorni. Il colonello fa sapere che le massime, nel weekend, saranno di 14, 15 o 16 gradi su tutta Italia, ad eccezione delle regioni di Nord-Est, dove la nebbia abbasserà le temperature, attenuando i raggi solari nel corso delle ore centrali della giornata. Possibili punte massime di 18-20 gradi su Calabria e Sicilia tra venerdì e domenica.

Mario Giuliacci finalmente dà buone notizie

Quando Elisa gli chiede se l'inverno sia finito, Giuliacci risponde convintamente di no, aggiungendo di avere due buone notizie. La prima è che l'anticiclone abbandonderà l'Italia tra il 6 e il 7 febbraio. Tra il 7 e il 10, poi, le temperature scenderanno su tutta la penisola e le isole maggiori, per effetto di correnti atlantiche, fredde ma non gelide. Tra il 9 e il 10 a dire di Giuliacci, arriveranno le piogge al Centro-Nord, ma il colonnello non specifica se l'intero paese verrà interessato dalle precipitazioni nei giorni seguenti. Sulle Alpi e sugli Appennini non sono da escludere nevicate, per effetto dell'abbassamento delle temperature.

Mario Giuliacci, in un  video insieme a Elisa, ha annunciato che da mercoledì prossimo torneremo a respirare aria invernale.
Mario Giuliacci, in un video insieme a Elisa, ha annunciato che da mercoledì prossimo torneremo a respirare aria invernale. Credits: Meteo Giuliacci - youtube.com

Poi il meteorologo si sbilancia (con cautela) per quanto riguarda le previsioni dopo il 15, che di fatto sono proiezioni. I modelli a lungo termine sembrano indicare che nell'ultima decade di febbraio potrebbe arrivare aria polare, che significherebbe neve fino a quote molto basse. Ribadiamo che questa è un'ipotesi e che le previsioni a 15 giorni hanno un margine di errore elevato (tra il 40 e il 50%). L'unica certezza è che, dopo un weekend primaverile, la prossima settimana tornerà il maltempo e si abbasseranno le temperature. Altri siti indicano proprio venerdì 9 febbraio come il giorno in cui arriveranno le prime piogge sull'Italia settentrionale per effetto di una vasta depressione in arrivo dall'Atlantico del Nord. Insomma, l'insopportabile anticiclone ruggirà nel weekend, ma poi uscirà di scena all'inizio della prossima settimana. La prima metà di febbraio, dunque, si prospetta dinamica e dal forte sapore invernale.

LEGGI ANCHE: Scopre di essere diventata milionaria e come prima cosa chiama la polizia: il motivo

Lascia un commento