"Sono allergica all'acqua: ecco come mi faccio la doccia", la difficile vita di una 21enne

Una 21enne è allergica all'acqua quando va a contatto con la pelle. La sua vita non è affatto semplice, anche e soprattutto per quanto riguarda l'igiene personale. In una lunga intervista, la giovane ha spiegato come 'risolve' questo problema.

Esistono alcune allergie comuni e altre molto rare. Alla seconda categoria appartiene senza dubbio l'allergia all'acqua. Ce lo insegnano alle elementari: l'essere umano è composto per il 70% da acqua e sembra quasi un paradosso sviluppare un problema simile. La 21enne Abbie, di nazionalità inglese, fa parte della minuscola percentuale di persone affette da un'orticaria che in inglese si chiama aquagenic. In estrema sintesi, Abbie sviluppa delle eruzioni cutanee quando l'acqua entra a contatto con la sua pelle per "troppo tempo" (a suo dire, oltre i 5 minuti). E non si tratta di un'orticaria 'leggera': "La pelle diventa rossa e calda. A volte mi fanno così male che vorrei staccarmi la pelle".

In una lunga intervista al canale YouTube 'Truly', la giovane ha dichiarato che tutto è iniziato a 16 anni. "Ho notato i primi sintomi cinque anni fa. Non avevo idea di cosa mi stesse succedendo. Anche mia mamma era spaventata, perché non era mai successo qualcosa di simile nella sua famiglia. Come ogni mamma, si preoccupa quando una figlia ha dei problemi di salute". Dopo mesi di appuntamenti dai medici e test di vario tipo, la ragazza ha scoperto di avere questa rarissima allergia, detta "aquagenic urticaria" in inglese. Essendosi esposta sui social, la ragazza ha ricevuto numerose domande circa la sua condizione.

La vita di una 21enne allergica all'acqua

Qualcuno le ha chiesto se possa bere regolarmente acqua. Lei ha risposto di sì, dato che l'allergia riguarda solo la sua pelle. E per quanto riguarda l'igiene personale? "La doccia dura al massimo dieci minuti. Prima e dopo prendo degli antistaminici per limitare le eruzioni cutanee. Di fatto, ne assumo almeno quattro al giorno. Non risolvono il problema, ma lo mitigano. Quando c'è anche il rischio minimo di pioggia, porto sempre un ombrello con me se esco di casa". La ragazza si dice fiera di sé stessa: "Credo che sto gestendo questa situazione molto bene. Il  mio segreto è che penso sempre positivo, vivo giorno dopo giorno e cerco di non farmi abbattere, perché è facile deprimersi in una situazione del genere".

La 21enne è allergica all'acqua e porta sempre un ombrello con sé quando esce di casa.
La 21enne è allergica all'acqua e porta sempre un ombrello con sé quando esce di casa.

"Non c'è una cura - conclude la 21enne - e ho letto che al mondo esistono solo 50 persone nella mia stessa condizione. Essendo così rara, sono pochissimi i medici che l'hanno studiata per studiare un rimedio efficace". Proprio per sensibilizzare il prossimo circa questa rarissima allergia, Abbie, con l'aiuto di un'amica, ha iniziato a realizzare dei video su TikTok nel quale racconta la vita di una persona allergica all'acqua. Nel video, si vedono le registrazioni di un filmato comico, nel quale un'amica usa un annaffiatoio per 'farle il bagno' ma lei si difende con un ombrello. Anche l'acqua piovana, chiaramente, le causa problemi e per questo deve assicurarsi di far cadere meno gocce possibili sulle parti scoperte del corpo.

LEGGI ANCHE: "Ho lo stomaco paralizzato e non posso mangiare né bere: ecco come faccio a sopravvivere"

Lascia un commento