"Ho litigato con la mia migliore amica ed è stato devastante: come ne sono uscita"

Una ragazza ha raccontato di come la sua ex migliore amica, che conosceva oltre 15 anni, l'abbia tradita senza ritegno. A suo dire, c'erano dei "segnali di pericolo" evidenti che ha ignorato e che, alla fine, si sono rivelati tali.

Una ragazza di 31 anni ha raccontato di come - parole sue - la "rottura" con la sua migliore amica sia stata più dolorosa di quella con qualsiasi ragazzo. La giovane era talmente giù di morale che ha dovuto ricorrere alla psicoterapia per diversi mesi. Sabrina Kirberg conosceva la sua ex migliore amica da 15 anni. Negli ultimi dieci le due sono state, per l'appunto, migliori amiche. Il rapporto si è interrotto definitivamente a seguito di un litigio, che si è rivelato irreparabile.

L'utente the3rdstage racconta di come è "guarita" dalla rottura con la sua (ex) migliore amica.
L'utente the3rdstage racconta di come è "guarita" dalla rottura con la sua (ex) migliore amica.

"Sono passata attraverso le famose cinque fasi del lutto. E vi assicuro che non serve a nulla mangiare gelato o andare a ballare con le amiche, come può essere al termine di una relazione sentimentale". La 31enne ha dovuto recarsi ad uno psicologo e, per sua ammissione, "pensa ancora" alla sua migliore amica tutti i giorni. Curiosamente, Sabrina lavora proprio come coordinatrice di un programma di salute mentale a New York. "La fine di un'amicizia è come un lutto. La prima cosa che fai è negare l'evidenza. È molto peggio di quando finisce una relazione con un uomo", assicura a inizio video.

Litiga con la migliore amica e parla dei segnali che ha ignorato

"Penserai che ci voglia del tempo e che solo i primi giorni siano difficili. Non è così. La depressione ti attacca e inizi a piangere per giornate intere. Perdere la mia migliore amica è la stessa sensazione di quando sei attaccata a dei macchinari per sopravvivere e li staccano. Improvvisamente". Nei passaggi successivi, spiega di aver conosciuto la sua ex migliore amica a un club di atletica quando entrambe avevano 16 anni. Insieme hanno attraversato molte "prime volte": i primi fidanzati, la patente di guida e le uscite senza la supervisione dei genitori. Ora sono solo ricordi. Cosa ha spinto le due a dirsi addio dopo 15 anni in simbiosi? A dire di Sabrina, la "colpa" è tutta del nuovo fidanzato di lei, di nome Nathanial. Nell'ultimo litigio, infatti, hanno parlato anche e soprattutto di lui. "Tante piccole cose hanno portato a questa rottura. Un sacco di insulti e rabbia represse sono venuti fuori. Dopo che abbiamo litigato, ho provato a contattarla ma mi ha ignorata per mesi".

Sono passati cinque anni da quel giorno. Sabrina sostiene di aver attraversao tutte e cinque le famose fasi della rabbia. Prima ha provato a negarlo, dicendosi certa che avrebbero chiarto e fatto pace. Ciò non è avvenuto. Dopo ha prevalso la rabbia e dopo ancora la tristezza, ricordando tutti i bei momenti insieme. "Pensavo a lungo a cosa avrei potuto fare per evitare l'epilogo. Grazie alla terapia, ha attraversato le cinque fasi e di recente ha imparato ad accettare la fine della relazione amichevole. La penso ancora, ma oramai ho accettato che tra noi è finita. Mi ha aiutato molto la terapia. Ho imparato ad amarmi e a non avere bisogno di un'altra persona per sentirmi completa; ho capito una cosa: più provavo ad allontanare i sentimenti, più rimanevano con me. Far prevalere la rabbia e la tristezza mi ha aiutata a guarire lentamente".

LEGGI ANCHE: "Non sapevo che il mio amante era il marito della mia migliore amica: ecco come l'ho scoperto"

Lascia un commento