Napoli, parla una delle ragazze intossicate dopo il sushi all you can eat: "Vi spiego cos'è successo"

Sta facendo molto discutere la notizia di almeno dieci persone intossicate dopo aver mangiato in un ristorante di sushi con formula 'all you can eat' a Napoli. Su TikTok, ha parlato una di loro, mettendoci la faccia e raccontando cos'è successo a partire da sabato sera della scorsa settimana.

Martedì 30 gennaio gli ispettori del Nas hanno effettuato un blitz in un noto ristorante di Napoli che serve sushi e cibo giapponese. Il locale, che si trova poco distante da via Chiaia, è stato chiuso e in queste ore stanno venendo condotte analisi sul pesce crudo e altri ingredienti usati per la preparazione del sushi. Almeno dieci persone sono rimaste intossicate e la notizia è stata una delle più discusse della settimana a Napoli e provincia. Poche ore fa, su TikTok, è comparsa la testimonianza di una delle protagoniste (suo malgrado) di questa disavventura.

La ragazza si chiama Ludovica Simeone e il suo video ha raccolto oltre 660.000 visualizzazioni in meno di 24 ore. La giovane afferma di "far parte dei 10 intossicati" che hanno fatto notizia nelle scorse ore e di voler raccontare la propria versione dei fatti. Lei e i suoi amici si sono recati presso il locale in questione nella serata di sabato 27 gennaio e hanno scelto la formula "all you can eat". Ludovica sostiene che "non farà il nome" del locale, dato che l'intervento dei NAS ne ha imposto la chiusura e il rischio per gli altri, in teoria, è scampato. La ragazza assicura di aver mangiato "spesso" nel ristorante in questione e che "non era la prima volta" che vi si recava con gli amici scegliendo la formula 'AYCE'.

Napoli, parla una delle dieci persone intossicate dopo il sushi all you can eat

Un passaggio importante: "Quella sera non abbiamo notato di strano, né il sapore, né la pulizia". La faccenda si è complicata, a suo dire, nella notte tra domenica e lunedì. Alcuni dei suoi amici presenti con lei, infatti, l'hanno avvertita di essersi recati in ospedale per degli accertamenti. Poche ore prima, infatti, avevano iniziato ad avvertire "nausea fortissima", conati di vomito e sensazione di malessere in generale. L'autrice del video fa sapere di essersi sentita male qualche ora più tardi, nel primo pomeriggio di lunedì, con sintomi identici: vomito, nausea e febbre. Dalle analisi, è emerso che si è trattato di un'intossicazione alimentare. La ragazza non aggiunge ulteriore dettagli in merito.

Ludovica Simeone fa parte delle dieci persone intossicate dopo aver mangiato in un ristorante di sushi a Napoli.
Ludovica Simeone fa parte delle dieci persone intossicate dopo aver mangiato in un ristorante di sushi a Napoli.

Oltre al suo gruppo di amici, a suo dire, anche un'altra coppia che quella sera era al ristorante ha sofferto gli stessi sintomi. "Sono andata sulle pagine social del ristorante e ho letto molte recensioni negative. È successo anche ad altri. Ho fatto questo video per avvertenza", aggiunge. In conclusione, annuncia che non andrà mai più a mangiare in un ristorante con formula "all you can eat" e invita chi la sta guardando a fare lo stesso. "È stata una convalescenza molto pesante. Oggi sto bene, ma avrei preferito che non fosse mai successa una cosa del genere".

@ludosimeone

❤️

♬ suono originale - Ludovica Simeone

LEGGI ANCHE: "Faccio mangiare il caviale a mia figlia di 3 anni: vi spiego perché", pediatra sommersa dalle critiche

Lascia un commento