Compra 5 banane al supermercato ma sullo scontrino ne compaiono 50: cosa è successo dopo

Una giovane donna ha comprato 5 banane, ma al supermercato le hanno addebitato il prezzo di 50. In uno sfogo su TikTok, la 23enne ha spiegato che la pratica di rimborso è stata molto lunga e stancante.

Molte persone, dopo aver pagato alla cassa del supermercato, rileggono attentamente lo scontrino. Può capitare che uno sconto non sia stato applicato correttamente o che il cassiere abbia 'passato' due (o più volte) volte lo stesso prodotto. In questo caso, mostrando gli articoli nei sacchetti, il cliente ha diritto a un rimborso di ciò che non ha comprato. Altre volte può capitare che, per errore, un cliente paghi anche la spesa di chi era alla cassa prima di lui. Insomma, la prudenza non è mai troppa.

È altrettanto vero che molti, presi dalla fretta, non rileggono lo scontrino ed eventuali addebiti non dovuti finiscono nell'oblio. Altre volte, però, accorgersi di un errore al momento del pagamento è semplicissimo. Questo è il caso di una donna americana di 23 anni, Alex Turntine, che nella biografia di TikTok sostiene di essere un'attrice di 23 anni. In un video pubblicato sabato, che ha già superato un milione di visualizzazioni, la 23enne ha raccontato della 'disavventura' a un supermercato della sua città. La giovane vi si è recata per acquistare solo cinque banane, ma ha finito per pagarne 50.

Compra 5 banane al supermercato ma gliene addebitano 50: la pratica di rimborso è complesso

"Sono andata al negozio e il totale era molto più alto di quello che mi aspettassi. È aumentato tutto, lo so. Però quando ho visto lo scontrino, ho capito che qualcosa non andava. Mi sono chiesta cosa fosse successo". La spiegazione, molto banale, è che la colpa era sua. "Sulla tastiera ho digitato 50 anziché 5". La giovane ha usato una cassa automatica, che per la frutta fa pagare il singolo pezzo (35 centesimi in questo caso) e non il peso. A quel punto, la 23enne è dovuta andare da un responsabile delle casse per risolvere il problema e avere un rimborso. "Mi scusi, per sbaglio ho digitato 50 banane". L'uomo l'ha rassicurata, ma subito dopo ha precisato: "Ci vorrà un po'".

La 23enne ha mostrato lo scontrino del supermercato con 50 banane pagate e poi rimborsate.
La 23enne ha mostrato lo scontrino del supermercato con 50 banane pagate e poi rimborsate.

Poco dopo, ha capito cosa intendesse l'uomo. "Mi ha dovuto rimborsare 35 centesimi per ogni singola banana. Il processo è stato ripetuto per 45 volte, dato che volevo pagarne solo 5". Visto che la cosa andava per le lunghe, la 23enne a  un certo punto ha proposto: "Eravamo a 20. Gli ho proposto di arrivare a 25 e di andare via con 30. Lui mi ha risposto che non era possibile, perché la pratica era iniziata". Alla fine, la 23enne ha maledetto quel piccolo errore. "È stato davvero imbarazzante. Ora conoscono la mia faccia. Se mi vedono rientrare, diranno: 'Eccola, la stro**a delle banane'. Non so se ci tornerò". Nei commenti, ha sottolineato: "Ho lavorato come cassiera per un periodo. So quanto è fastidiosa questa cosa. Mi sono sentita male per lui".

@turntineforwhat

inflation am I right 🥲

♬ original sound - Alex Turntine

LEGGI ANCHE: Supermercato, le casse d'acqua possono essere lasciate all'esterno o al sole? La risposta e il motivo

Lascia un commento