Mettere le dita nel naso danneggia la tua salute: ecco perché dovresti smettere di farlo

Uno studio scientifico ha dimostrato che mettere le dita nel naso non è un'abitudine 'innocente' come molti possono pensare; tutt'altro: causa vari problemi di salute. Ecco, in sintesi, cosa hanno scoperto alcuni ricercatori, come riportato da una rivista scientifica.

Quando si è bambini, mettere le dita nel naso è un'abitudine normalissima. Crescendo, però, molte persone smettono di farlo, almeno davanti agli altri. Magari si dedicano alla 'pulizia' mentre sono in bagno o mentre nessuno li guarda. Non manca, al contempo, chi mette le dita nel naso anche in pubblico, magari durante un momento di noia, come può essere l'attesa che il semaforo diventi verde. La cattiva notizia, per chi ancora lo fa, è che è un'abitudine sbagliata. Non c'entrano solo le buone maniere: inserendo di continuo le dita nel naso, aumenta il rischio di sviluppare l'Alzheimer.

I bambini tendono a mettere spesso le dita nel naso.
I bambini tendono a mettere spesso le dita nel naso.

La scoperta è arrivata grazie a uno studio scientifico effettuato presso la Western Sydney University, pubblicato dalla rivista scientifica 'Biomolecules'. Secondo i ricercatori, ci sono "prove concrete" che chi chi pulisce il naso con le dita delle mani è a maggiore rischio Alzheimer. Nelle conclusioni dello studio, si legge: "La neuroinfiammazione tipica del morbo di Alzheimer può essere in parte causata dai patogeni virali, batterici e fungini, che entrano nel cervello attraverso il naso e il sistema olfattivo". Infilare le dita nel naso introduce germi nella cavità nasale e causa infiammazione. Quest'ultima causa l'incremento di produzione proteine beta amiloide, che spesso si trovano in grandi quantità nei cervelli delle persone che soffrono di Alzheimer.

Mettere le dita nel naso è sbagliato e fa male

In giro per il mondo, l'Alzheimer è la forma più comune di demenza, soprattutto dopo i 65 anni. Oggi non c'è nessuna prova inconfutabile su cosa, esattamente, causi il morbo, ma una caratteristica ricorrente nei cervelli delle persone malate è la presenza della proteina chiamata tau, associata alla risposta immunitaria del corpo. Quando le cellule immunitarie vengono 'attivate' troppo spesso dalle invasioni di patogeni esterni, nasce uno stress nell'organismo, sotto forma di infiammazione, che può portare a varie malattie.

I ricercatori hanno precisato: "Le ricerche degli ultimi anni si sono concentrate su cosa acceleri il processo di neuroinfiammazione nei malati di Alzheimer. Si è scoperto che una delle cause principali è rappresentata da patogeni esterni e invasivi. In tal senso, il sistema olfattivo rappresenta una probabile via d'ingresso per i patogeni, per via della sua connessione anatomica con il cervello". Ecco perché è sbagliato mettere le dita nel naso, specialmente se sono sporche. I ricercatori, infatti, suggeriscono agli 'inguaribili' che non possono fare a meno di mettere le dita nel naso di prestare, quantomeno, grande attenzione alla pulizia delle mani. Questi ultimi dovrebbero investire soldi e tempo in saponi e liquidi igienizzanti, di quelli che nei due anni di pandemia da Covid-19 venivano utilizzati in ogni dove.

LEGGI ANCHE: Urinare nella doccia è un'abitudine sbagliatissima: esperta di igiene spiega perché

Lascia un commento