Striscia, i furti nella metropolitana di Roma aumentano e le colpevoli sono proprio loro: Jimmy Ghione fa un incontro angosciante

Il noto inviato di Striscia la Notizia, Jimmy Ghione, ha realizzato un altro servizio nella metropolitana di Roma, dedicandolo, questa volta, ai furti sempre più frequenti nelle varie stazioni. Ecco tutti i dettagli sul servizio.

Poco meno di due settimane fa, Jimmy Ghione si era recato presso le stazioni della metropolitana di Roma, per mostrare e parlare di un'abitudine sempre più frequente tra i passeggeri: il 'salto del tornello'. Come abbiamo spiegato in questo articolo, sono stati documentati, in poco più di un'ora, numerosi 'salti del tornello': persone che, cioè, superano i tornelli senza pagare il biglietto. Le tecniche adottate dai passeggeri della metropolitana sono sempre diverse: c'è chi salta, chi entra in due pagando un solo biglietto, e chi passa da sotto.

Nella puntata di ieri, Ghione è tornato a visitare la metropolitana di Roma ma, in questo caso, per un problema, forse, ancora più grave. In maniera simile a quanto documentato da Valerio Staffelli a Milano, infatti, i furti nelle stazioni della metropolitana di Roma stanno diventando sempre più frequenti. Ghione ha cercato di capire chi siano i colpevoli, e perché questo accada. "Negli anni, qui nella metro di Roma, con le nostre telecamere, vi abbiamo più volte mostrato come gruppi di borseggiatrici derubino turisti e pendolari durante la loro corsa in metro. Purtroppo, questo fenomeno continua e, anzi, è in aumento", ha spiegato l'inviato.

Striscia la Notizia: la scoperta di Jimmy Ghione nella metropolitana di Roma

Ghione ha fatto una scoperta davvero triste: l'inviato ha rivelato, infatti, che molte delle persone che compiono questi furti ogni giorno sono ragazze minorenni, spesso anche in dolce attesa. "Si muovono furtivamente in metropolitana, e il tutto ci viene confermato dal personale in stazione. Qui si riuniscono e si organizzano per rubare ai viaggiatori", ha spiegato Ghione. Secondo le testimonianze di alcuni passeggeri e del personale della stazione, allontanarle è poco efficace, perché ritornano dopo mezz'ora.

striscia-la-notizia-jimmy-ghione-roma-metropolitana-gruppo
Un gruppo di borseggiatrici nella metropolitana di Roma. (Fonte: Striscia la Notizia - Canale 5).

"Eccole che si aggirano in banchina: aprono di forza le porte dei treni in partenza, e alla prima occasione rubano nello zaino di un viaggiatore", ha spiegato l'inviato. Le ladre, come ha spiegato Ghione, agiscono in gruppo, e sono numerosissime. In questo modo, i furti risultano più facili, così come risulta difficile essere allontanate del tutto. Ghione le ha inseguite, e ha chiesto loro se ci fosse una sorta di mafia. "Le dovete dare a un capo?", ha chiesto, cercando di fermarle. Le donne si sono coperte con le giacche, per non farsi vedere, e l'inviato ha avvisato i passeggeri che le donne erano borseggiatrici. "Ho tredici anni, lasciami!", ha detto, a un certo punto, una di loro. Addirittura una borseggiatrice di tredici anni, praticamente una bambina: l'incontro di Jimmy Ghione con quest'ultima è stato davvero angosciante. "Le bambine dovrebbero andare a scuola, perché rubate?", ha chiesto l'inviato, che ha concluso il servizio avvisando i telespettatori di fare attenzione.

LEGGI ANCHE>>>Striscia, Max Laudadio rivela i segreti dell'aspartame: "Quando è davvero pericoloso e a cosa fare attenzione"

Lascia un commento