Benedetta Rossi, la variante super golosa del migliaccio napoletano: "Ancora più buono"

Per gli amanti del migliaccio napoletano e, in generale, dei dolci di Carnevale, c'è la versione al cioccolato di Benedetta Rossi: scoprite con noi come prepararla. Vi assicuriamo che è buonissima!

Tra i dolci più particolari e buoni della tradizione culinaria napoletana c'è, sicuramente, il migliaccio. Questo dolce è tipicamente associato alla festa del Carnevale e, infatti, viene preparato e consumato solitamente in questo periodo. È un dolce molto particolare, perché viene realizzato con il semolino: per questo motivo, ha una consistenza diversa da molti altri dolci, preparati solitamente con farine più comuni come la 00. La ricetta originale del Migliaccio vuole l'utilizzo della ricotta, del burro e del baccello di vaniglia, come anche delle uova e, naturalmente, delle scorze d'arancia. L'aroma di arancia conferisce un gusto molto particolare a questo dolce, che è amato da tutti.

Benedetta Rossi, celebre chef marchigiana, ha recentemente suggerito una particolare variante del migliaccio. Parliamo del migliaccio al cioccolato: una variante, dunque, 'cioccolatosa' del classico dolce partenopeo. La cuoca marchigiana ha rivelato di preferire questa versione alla classica, già buonissima, napoletana, perché ama l'abbinamento del cioccolato con l'arancia. Vediamo come preparare questa leccornia in poco tempo.

Il migliaccio al cioccolato di Benedetta Rossi: tutti gli ingredienti e come prepararlo

Partiamo, come sempre, dagli ingredienti. Avrete bisogno, in particolare, di quattro uova, della scorza grattugiata di un'arancia, di 250 grammi di ricotta vaccina (o di pecora), di 250 grammi di zucchero, di 40 grammi di cacao amaro e di 125 grammi di gocce di cioccolato per l'impasto. Per la crema di semolino, invece, dovrete procurarvi una stecca di cannella, una scorzetta d'arancia, 50 grammi di burro, 180 grammi di semolino, 400 millilitri di acqua e 500 millilitri di latte. Infine, per la decorazione, vi servirà dello zucchero a velo, quanto basta. Iniziate a preparare la crema di semolino. In una pentola versate il latte, l'acqua, il burro, la scorzetta d'arancia e la stecca di cannella. Fate scaldare il tutto sul fuoco e, quando il latte sarà vicino al bollore, togliete la scorza d'arancia e la cannella. A questo punto, versate a pioggia il semolino, mescolando con una frusta.

benedetta-rossi-dolce-migliaccio-preparazione
La preparazione del migliaccio al cioccolato di Benedetta Rossi. (Fonte: Benedetta Rossi - Instagram - @FattoincasadaBenedetta).

Continuate a mescolare con la frusta, finché non avrete ottenuto una crema. Ci vorranno, in particolare, tre-quattro minuti circa. Spegnete e fate leggermente intiepidire, poi occupatevi dell'impasto. In una ciotola, rompete quattro uova, grattugiate il resto della scorza dell'arancia e mescolate con le fruste elettriche. Aggiungete lo zucchero e la ricotta, e continuate a mescolare il tutto. Aggiungete anche il cacao amaro, e mescolate fino a che non si sarà creato l'impasto cremoso e cioccolatoso. A questo punto, aggiungete un po' alla volta la crema di semolino. Mescolate ancora con le fruste elettriche, e in ultimo aggiungete le gocce di cioccolato, questa volta mescolando solo con il mestolo, e solo un po', per non rompere le gocce.

Ora, versate in uno stampo a cerniera da 24 centimetri, che sarà già imburrato sui lati e avrà la carta forno sul fondo. In un forno caldo, fate cuocere per un'ora a 165°C, se è ventilato, mentre sempre per un'ora, ma a 175°C, se è statico. Terminata la cottura, lasciate riposare ancora in forno per dieci minuti, lasciando lo sportello leggermente aperto ('a soffietto'). Toglietelo dal forno, poi lasciatelo raffreddare, prima di togliere lo stampo. Mettetelo su un piatto da portata, e date una spolverata di zucchero a velo. Per avere il gusto e la consistenza ideale, lasciate riposare il migliaccio per 2 ore, prima di tagliarlo a fette e servirlo!

LEGGI ANCHE>>>Pasta alla pizzaiola, la ricetta veloce di Luca Pappagallo: "Buonissima nella sua semplicità"

Lascia un commento