Auto, esperto rivela due trucchi infallibili per spannare rapidamente i vetri: "Utilizzate questi tappi"

Perchè si appannano, e come risolvere il problema in modo veloce? Un noto esperto di fisica ha svelato due trucchi per spannare rapidamente i vetri delle auto: ecco i dettagli.

La guida sotto la pioggia è una delle cose che spaventa di più i conducenti, anche anni dopo aver conseguito la patente. Il pericolo, infatti, è più alto del normale, e, per questo motivo, bisogna applicare maggiori cautele. Ad esempio, infatti, si deve aumentare la distanza di sicurezza, e diminuire la velocità, per evitare l'aquaplaning. L'aquaplaning è un fenomeno che diminuisce o annulla l'aderenza delle ruote sul tratto stradale, rendendo difficile il controllo della macchina e aumentando esponenzialmente il rischio di incidente.

I vetri, poi, possono appannarsi molto più velocemente, riducendo la visibilità della strada e rendendo necessari degli interventi immediati. Per risolvere in fretta la questione, molti conducenti cercano di asciugare i vetri con un fazzoletto, ma spesso questo rimedio è inutile o, comunque, ha un effetto molto limitato nel tempo. Cosa fare, dunque, per spannare facilmente i vetri?

Auto, come spannare velocemente i vetri: i consigli dell'esperto

Vincenzo Schettini, noto esperto e prof di fisica, ha rivelato due trucchi infallibili per spannare velocemente i vetri. Prima di tutto, nel recente video pubblicato sulla pagina Instagram 'La fisica che ci piace', Schettini ha spiegato che la causa dell'appannamento dei vetri è l'umidità. O, meglio, è il contatto tra l'aria in auto, che è umida, e il freddo dell'ambiente esterno. I vetri possono appannarsi, in effetti, anche quando non piove, ma fa decisamente freddo. Incontrando il freddo, il vapore acqueo si trasforma in uno strato d'acqua, e cioè la condensa, che, appunto, fa appannare i vetri.

Per spannare rapidamente i vetri dovrete usare l'aria calda: se il vetro freddo, infatti, trasforma il vapore in condensa, il caldo ha l'effetto contrario. C'è, però, un problema: l'aria che esce dalle bocchette, spiega Schettini, è umida. Questo rallenta, ovviamente, il processo che elimina la condensa. Per evitare questo effetto, e rendere il processo più veloce, l'esperto ha svelato il primo dei due trucchi: insieme all'aria calda, infatti, bisognerebbe accendere anche l'aria condizionata. L'aria, prima di essere riscaldata, andrà a contatto con un gas refrigerante, che ne assorbe l'umidità, velocizzando il processo, perché l'aria che fuoriuscirà sarà calda e secca e, dunque, capace di assorbire il vapore acqueo. Se l'aria non dovesse essere sufficiente, potete anche abbassare di un filino il vetro del finestrino. Il secondo trucco, invece, riguarda i tappi di sughero: l'esperto ha suggerito, infatti, di portare con sé dei tappi di sughero, e di poggiarli su un sediolino dell'auto. Questi assorbiranno l'umidità, rallentando il processo di appannamento.

auto-vetri-nebbia
Un'auto nella nebbia e con i vetri appannati. (Immagine realizzata mediante l'Intelligenza Artificiale).

LEGGI ANCHE>>>Commesso in un negozio di vestiti svela: "Se qualcuno ruba, non faccio nulla e vi spiego perché"

Lascia un commento