Sanremo 2024, flop e top della serata cover: Roberto Vecchioni maestro sempre, Gianna Nannini fa il compitino e non convince

La serata dedicata alle cover del Festival di Sanremo 2024, tenutasi ieri sera, ha suscitato un mix di emozioni tra il pubblico. Ci sono state esibizioni che hanno spaziato tra il sorprendente e il deludente. Ecco i tre flop e i tre top della serata, escludendo l'indiscutibile Angelina Mango, che avrebbe dovuto trionfare con la sua toccante interpretazione de "La Rondine" in omaggio a suo padre, il compianto Pino Mango.

Sanremo 2024, ecco tre esibizioni che potrebbero essere definite dei flop:

Geolier: Pur assicurandosi la vittoria grazie alla sua esibizione con Gigi D'Alessio, Luchè e Guè, l'esibizione non è stata apprezzata da tutti. Per molti, la performance sarebbe stata considerata più uno spettacolo che una vera e propria espressione musicale, mancando di profondità e potenza rispetto ad altre.

Rose Villain: in duetto con Gianna Nannini. Sebbene il medley sia stato ben eseguito, le voci delle due artiste sembravano poco compatibili, compromettendo l'armonia complessiva dell'esibizione. Un risultato che, nonostante l'impegno e la bravura di entrambe (singolarmente), ha deluso le aspettative.

Gazzelle: Il duetto con Fulminacci su "Notte prima degli esami" ha portato sul palco una delle canzoni italiane più amate, ma l'esecuzione è tiepida e priva dell'emozione che caratterizza l'interpretazione di Antonello Venditti. Mancava quel tocco di intensità che avrebbe potuto trasformare l'esibizione in un momento indimenticabile. Unica caratteristica in comune con l'artista originale? La provenienza romana.

Sanremo 2024, peggiori e migliori dalla serata cover: Irama e Cocciante da brividi

Ecco tre esibizioni che potrebbero essere definite top (sempre mettendo da parte Angelina Mango, vincitrice morale di questa serata con un tributo al padre con 'La Rondine' che ha ridotto in lacrime tutto il pubblico).

Alfa: L'esibizione con Vecchioni su "Sogna ragazzo sogna" è stata uno dei momenti più emozionanti della serata. La compatibilità tra i due artisti ha reso il duetto un vero successo, con il cantante navigato che ha saputo guidare il giovane con professionalità e passione. Un momento di pura gioia e commozione per entrambi gli artisti e per il pubblico. Barre azzeccate e un grande maestro che trascina, ma sa anche guardare e lasciare fare.

Sanremo 2024

Irama: L'interpretazione di "Quando finisce un amore" di e con Cocciante ha lasciato il segno, grazie alla potente intensità delle voci e alla profonda emozione trasferita dagli artisti. Un duetto che ha saputo catturare l'attenzione e coinvolgere emotivamente il pubblico, confermando il talento e la versatilità di entrambi gli interpreti.

I Santi Francesi: Il duetto con Skin su "Hallelujah" di Leonard Cohen ha rappresentato uno dei momenti più toccanti della serata. Con una voce potente e un'interpretazione coinvolgente, Skin ha trascinato il pubblico in un viaggio emotivo, mentre i Santi Francesi hanno dimostrato di essere all'altezza della situazione, osando e regalando una performance indimenticabile.

Nonostante la classifica ufficiale abbia visto Geolier al primo posto seguito da Angelina Mango, Annalisa, Ghali e Alfa, è chiaro che molti spettatori avrebbero votato diversamente. D'altro caso la magia del Festival di Sanremo è anche questo.

LEGGI ANCHE: Bulldog francese gioca a nascondino con la padrona: la sua reazione quando la trova è buffissima!

Lascia un commento