Sanremo 2024, flop e top della serata finale: Dargen osa dove gli altri non riescono, i Negramaro non l'hanno fatto

Le esibizioni flop e le performance top della finale di Sanremo 2024: da un Dargen D'Amico spaziale a una performance non entusiasmante di Irama. 

Arriva l'ultimo appuntamento con i flop e i top dei cantanti delle serate del Festival di Sanremo. Ogni mattina, dopo ciascuna puntata del Festival di Sanremo, abbiamo elencato le esibizioni più interessanti e quelle meno riuscite dei cantanti in gara. Non potevamo non farlo, dunque, nella giornata successiva alla finale dell'amatissima kermesse, che quest'anno ha fatto ascolti record.

Elencheremo, come al solito, tre esibizioni che consideriamo 'top', per la qualità delle canzoni, lo stile dei cantanti e l'intrattenimento offerto da questi ultimi, e le tre esibizioni che consideriamo, invece, 'flop', perché non sono state impattanti come avrebbero dovuto. Naturalmente, ribadiamo che si tratta di nostre opinioni, le quali possono essere condivise o meno. Le scelte, poi, non riguardano i cantanti in quanto tali, ma le loro canzoni e le loro esibizioni. Vediamo chi rientra tra i flop e i top.

Sanremo 2024, le esibizioni top della serata finale: il bacio di Dargen

Angelina Mango: 'La noia' ha vinto la kermesse, e anche solo per questo, la performance di Angelina Mango meriterebbe il posto fra le esibizioni top della serata di ieri. Ma la cantautrice lucana lo merita per tante altre cose: la canzone è di grande qualità, fresca e particolare per il palco del Festival, e la sua performance è stata decisamente energica. E vogliamo parlare del modo in cui si è rialzata dopo la caduta accidentale, continuando a cantare come se nulla fosse? Regina!

sanremo-2024-top-e-flop-dargen-angelina
Angelina Mango si esibisce.

Geolier: Piaccia o meno, Geolier è il cantante più amato dai telespettatori di questa edizione del Festival, e lo dimostra il fatto di aver ottenuto più del 60% dei voti dagli spettatori a casa. E poi, ci vogliono un grande coraggio e una grande maturità per esibirsi sul palco dopo i fischi ricevuti, e per salutare il pubblico e ringraziarlo, comunque, per averlo seguito nel corso della settimana.

Dargen D'Amico: Dargen D'Amico è stato il vero, grande entertainer della settimana sanremese. E, come ogni grande entertainer, è riuscito a far divertire e stupire tutti, diffondendo contemporaneamente e in maniera chiara un messaggio politico importantissimo. E ieri ha baciato Mara Venier. Per due volte. Ha osato, è andato dove nessun altro si è spinto, e, per noi, ha vinto tutto.

I flop della serata di ieri

Negramaro: La loro canzone è bellissima e fa l'occhiolino al pop internazionale, e i Negramaro sono sempre i Negramaro. Eppure, il fatto di partire tra i favoriti, e classificarsi, alla fine, in diciannovesima posizione, ci fa capire che il gruppo salentino poteva osare di più, e non l'ha fatto.

Irama: È bravo, eh, ma dopo l'ottima esibizione con Riccardo Cocciante della serata precedente, ci aspettavamo qualcosa di più dalla performance di ieri. È stato sufficiente, ma la performance finale ci è sembrata un compitino e niente più.

Francesco Renga e Nek: 'Siamo finalmente primi!', hanno detto, riferendosi al fatto che, dopo essersi esibiti per ultimi nella serata precedente, hanno potuto aprire la serata, nell'ordine delle esibizioni. Eppure, ci è sembrato quasi come se l'avessero detto perché non vedevano l'ora di cantare per l'ultima volta, e poi abbandonare il palco dell'Ariston e il suo pubblico che, quest'anno, non è stato molto generoso con loro. Potevano fare di più.

LEGGI ANCHE>>>Sanremo 2024, finalista ospite da Fabio Fazio: eccezione al regolamento? La spiegazione

Lascia un commento