Barista lascia il lavoro e diventa esperta di pedicure ai maiali: la sua storia

Una donna, che ha lavorato a lungo come barista, ha da poco lasciato il suo lavoro per diventare la prima "esperta di pedicure" per maiali del suo paese. Oggi ha 46 anni e si dice "felicissima" della sua scelta di vita.

Molte persone, a un certo punto della propria vita, lasciano il lavoro perché stanche della routine o perché desiderose di cambiare vita. A questa categoria appartiene Carole, una donna francese che nel 2017 è diventata la proprietaria di un bar tabacchi a Brest, nota città francese. Avendo lavorato come barista in passato, ha deciso di dedicarsi proprio a questa parte dell'attività commerciale. Dal luglio dello scorso anno, però, qualcosa è cambiato. La donna ha fatto la pedicure a "centinaia" di maiali: bagni caldi, taglio delle unghie e in certi casi perfino applicazione smalto su tantissime zampe di maiali.

La donna non è sposata e non ha figli. Per questo, ha deciso di convivere con cani e... maiali. La 46enne, infatti, aveva due mastini napoletani a cui si è aggiunto un maiale. Nel 2020, ne ha adottato uno di pochi mesi di vita, della razza Göttingen, di dimensioni minori rispetto a quelli standard. Oggi pesa 'solo' 60 chilogrammi. In un'intervista all'agenzia di stampa francese AFP, la donna ha dichiarato: "Il maiale si chiama Couscous e oggi dorme nel mio letto. Se mi muovo troppo durante la notte, si lamenta e talvolta mi dà perfino dei piccoli morsi". Proprio grazie al suo maialino (si fa per dire), la 46enne ha sviluppato la passione per la pedicure.

Da barista a esperta di pedicure per maiali: la storia di una 46enne

Dato che Couscous cresceva e insieme a lui le sue zampe e unghie, la donna ha avuto fare di necessità virtù, imparando a maneggiare i piedi di porco pur non essendo una ladra. Oggi la donna ha fondato una ditta individuale, Pédichon, che offre proprio servizi di pedicure a maiali in tutta la Francia. "Al momento ho il monopolio - ha dichiarato - sono l'unica esperta di pedicure di tutta la Francia. Da luglio a dicembre 2023 ho curato 43 maiali, percorrendo 5500 km a bordo del mio furgone. A febbraio ne ho fatti altri 800, visitando nove maiali in 48 ore". Ma com'è tagliare le unghie a un maiale? "L'ultimo è stato un maiale di 80 chili, Scooby. Ha urlato e ha provato a divincolarsi. Ora, però, è perfetto: l'ho reso molto più bello e pulito".

Carole durante una seduta di pedicure a un maiale.
Carole durante una seduta di pedicure a un maiale.

Le zanne di un maiale crescono a partire dal secondo anno di vita. Sono molto appuntite e un graffio debole può causare dolore intenso a un essere umano, soprattutto se le unghie non sono mai state accorciate. Carole ha dichiarato di aver imparato questa particolare arte da un esperto in Olanda. "Tagliare le unghie e le zanne di un maiale è fondamentale. Se crescono senza controllo, possono limitare la mobilità del maiale. L'ideale è farlo ogni dodici mesi". Un business, a quanto pare, fruttuoso e inesplorato. E tu che stai leggendo, sei disposto a fare la pedicure a un maiale?

LEGGI ANCHE: Barista scrive il suo numero di telefono sul bicchiere di un cliente, poche ore dopo succede qualcosa di meraviglioso

Lascia un commento