Milionaria lascia la sua villa e va a vivere in un furgone: "Vi spiego perché l'ho fatto"

Una milionaria ha lasciato la sua villa per andare a vivere a bordo di un furgone. Molti hanno ritenuto "senza senso" la sua scelta, ma la donna è più che convinta di essere nel giusto. Ecco la sua storia di vita.

Molte persone sognano di diventare milionarie, acquistare una villa accessoriata e vivere una vita piena di agi. Tuttavia, c'è anche chi ci riesce ma finisce per abbandonare tutto nel giro di qualche anno. Questa è la storia di Caitlin Pyle, che fino a pochi mesi fa viveva con il marito in una villa da oltre 370 metri quadrati. Oggi vive in un furgone (van) che di metri quadrati ne misura 8. Caitlin Pyle è una delle tante imprenditrici che grazie ai corsi di formazione personale e al "coaching mentale" è diventata ricca. Avendo iniziato oltre dieci anni fa, è stata tra le prime in assoluto a realizzare contenuti sul miglioramento personale e ciò le ha permesso di accumulare un patrimonio personale di quasi 5 milioni di dollari.

A convincerla ad abbandonare la sua villa è stato, in primis, un evento negativo che le ha cambiato la vita: il divorzio dall'ex marito. Dopo aver firmato le carte, la donna ha fatto le valigie e ha deciso di variare drasticamente stile di vita. Per quanto potesse permettersi una casa grande e accessoriata, ha deciso altrimenti. "Voglio incoraggiarvi a essere curiosi. Io non avevo bisogno di andare a vivere in un van, ma l'ho fatto ugualmente. Perché? Non mi piaceva la persona che ero diventata. Lavoravo così duramente che sono andata in burnout totale. Non mi riconoscevo più. Sono stata in quattro cliniche psichiatriche diverse nel giro di due anni. Se soffri di una malattia mentale, vuol dire che stai sbagliando qualocsa nella vita. Il tuo corpo e la tua mente non sono in equilibrio. Non stai vivendo come dovresti".

La milionaria che ha lasciato la villa per andare a vivere in un furgone

"Nella vita dovresti sentirti felice, libera, al sicuro e fare ciò che ami". L'imprenditrice sostiene che da quando è uscita dalla sua villa, ha notato un "netto miglioramento" della sua salute mentale. "Non siamo animali da pascolo, non siamo schiavi. Ho drasticamente ridotto le dimensioni della mia casa, perché mi sono resa conto che ero in ostaggio. Ero prigionera del pensiero che dovevo restare a vita in un'abitazione gigante per cui dovevo lavorare duramente e pagare tanti soldi di tasse e di affitto. Per anni mi sono sentita vuota e morta dentro. Cercavo maggiore libertà e minore stress e in questo furgoncino li ho trovati entrambi!".

Due scorci del furgone dove vive la milionaria
Due scorci del furgone dove vive la milionaria

E ancora: "Ha eliminato un sacco di distrazioni dalla mia vita. Mi rende più facile accorgermi di cosa succede davvero nel mondo. Le cose miglioreranno da qui in avanti, ne sono sicura", conclude. Nei commenti, molti utenti di TikTok le hanno fatto i complimenti per questa scelta così coraggiosa. Il termine 'minimalismo' non si applica più solo all'architettura e all'arredamento. Sempre più persone scelgono di vivere accontentandosi di poco, eliminando ciò che ritengono superfluo. Non è comune leggere di milionari che prendono questa scelta, ma evidentemente anche quella che molti ritengono una vita "da sogno" ha i suoi lati oscuri.

@thecaitawakening

I need to get in the habit of taking videos instead of photos! these are pics from my first van-venture #van #vanlife #solotravel #solofemaletraveler #solofemalevanlife #vanastasia #vanastasiasteele #sprinter #glamping #customvans #adventure

♬ Summer - Croquet Club

LEGGI ANCHE: Ragazza vive in un 'camper' poco più grande di una macchina: "Dentro c'è tutto"

Lascia un commento