Striscia, file infinite sulla famosa autostrada italiana ma c'è una novità: il servizio di Capitan Ventosa

Nell'ultimo servizio realizzato per Striscia la Notizia, Capitan Ventosa ha rivelato i motivi per i quali su una nota autostrada italiana si formano sempre file infinite, e ha, poi, annunciato una novità decisamente gradita.

L'inviato di 'Striscia la Notizia', Capitan Ventosa, alter ego dell'attore milanese Fabrizio Fontana, ha dedicato il suo servizio più recente per il tg satirico, ideato da Antonio Ricci, a un'autostrada italiana, l'autostrada A5. Quest'autostrada, chiamata anche 'della Valle d'Aosta', collega la città di Torino al Traforo del Monte Bianco, che unisce l'Italia e la Francia. Quest'autostrada è molto frequentata, perché attraversa quasi tutta la regione valdostana, e perché molte delle sue uscite portano a famosissime località sciistiche, molto frequentate d'inverno.

Su un tratto lunghissimo di questa autostrada c'è un problema: ogni giorno, infatti, si formano code immense di auto e moto. Un traffico infinito, a causa del quale il tempo impiegato per viaggiare aumenta di gran lunga. "C'è un cartello che dice 'Code a tratti', ma un tratto quanto sarà lungo? Quindici chilometri! Questo non è un tratto, è un continuo, è una coda continua!", ha spiegato Ventosa. Sul cartello che indica la presenza di code, in particolare, c'è scritto: "Direzione Torino - Milano, code a tratti, Verres, Ivrea". Ma perché ogni fine settimana si formano delle code immense?

Striscia la Notizia, il servizio di Capitan Ventosa: code immense su un'autostrada italiana

"A causa di due viadotti", ha spiegato Ventosa, "Di cui uno, il ponte Camolesa, è stato ritenuto pericolante, e di conseguenza, è stato vietato il traffico ai mezzi superiori alle tre tonnellate e mezzo. Per limitarne il traffico, hanno scelto l'opzione del restringimento della carreggiata. Che ci può stare, ma poi è troppo stretto! Non ci passa nessuno!". L'altro viadotto, invece, è il ponte Chiusella sulla Torino-Ivrea. Questo ponte è stato rifatto, ma ha una corsia sola, a quanto pare per motivi burocratici e amministrativi. Questo non fa che danneggiare, ovviamente, la Valle d'Aosta, che vive di turismo, soprattutto nella stagione invernale.

striscia-la-notizia-autostrada-coda-traffico-capitan-ventosa
Automobili bloccate su un tratto dell'autostrada A5. (Fonte: Striscia la Notizia - Canale 5 - Mediaset).

Ventosa ha intervistato vari conducenti, fermi e in attesa di procedere, per tornare a casa. L'inviato ha scoperto che, per tornare a Genova, dalla Valle d'Aosta, può capitare anche che si resti imbottigliati nel traffico per quasi quattro ore. Tutto questo è anche molto pericoloso perché, per trovare un modo per ovviare al traffico, alcuni conducenti provano manovre decisamente rischiose.

Per fortuna, però, la situazione è destinata a migliorare presto. "Ci sono buone notizie: sul primo blocco, il restringimento stretto stretto verrà un po' allargato, e cercheranno di anticipare la fine dei lavori, si spera entro l'estate. Mentre per il secondo ponte, ATIVA ha trovato l'accordo con il Ministero, e il ponte verrà riaperto subito!", ha concluso Ventosa.

LEGGI ANCHE>>>Striscia, milioni di euro spesi per una scuola mai realizzata: cosa ha trovato Vittorio Brumotti all'interno

Lascia un commento