"Vivo nella soffitta di un anziano con mio figlio di otto mesi per risparmiare sull'affitto"

Una mamma ha raccontato di come abbia scelto di andare a vivere nella soffitta della casa di un anziano insieme al figlio di otto mesi. Il suo obiettivo è risparmiare a fine mese, ma non tutti sono convinti della sua scelta.

Viviamo in un periodo molto complesso sia dal punto di vista geopolitico che economico. Per quanto non sia in corso una vera e propria crisi economica, la crescita prevista nel 2024 per l'Eurozona e per gran parte dei paesi occidentali è assai modesta. L'anno da poco iniziato si prospetta piatto da questo punto di vista. Una cosa è sicura: l'aumento dell'inflazione dal 2022 a oggi ha colpito duramente i risparmi della classe media e dei meno abbienti. I canoni di affitto sono sempre più alti, specie nelle grandi città. Una donna ha dichiarato che di recente è andata a vivere nella soffitta appartenente alla casa di un anziano. Una soluzione abitativa molto singolare, non c'è che dire.

Oltre a lei, c'è anche il figlio di otto mesi. La donna si chiama Anya e suo figlio Arlo. I due abitano in pieno centro a Cardiff, la capitale del Galles. A dire di Anya, l'esperienza di vivere nella soffitta di un anziano, finora, è stata "molto interessante". Il suo appartamento consiste in un piccolo salotto, che comprende anche la cucina, oltre a un bagno e una camera da letto. Nient'altro. Non mancano le perplessità: "Il salotto è piccolo per le nostre esigenze. Oltre a essere il luogo dei giochi di Arlo, ospita anche la lavatrice e la cucina. Sentire dire che sto crescendo un bambino nella soffitta di uno sconosciuto può sembrare grottesco, ma non è un'esperienza terribile. La casa è indipendente e l'anziano ha l'età di mio nonno".

La donna che vive con il figlio di otto mesi nella soffitta di un anziano

A convincerla è stata il prezzo della soluzione abitativa: 600 sterline (poco meno di 700€) al mese. "Cardiff è cara e la casa è centralissima. Mi muovo solo a piedi. La cucina è piccola e vecchia, così come il forno e la lavatrice. Il salotto è piccolo ma mi piace, è comodo. Mi piace vivere in soffitta, abbiamo una veduta interessante da qui sopra". L'esperienza, però, sta volgendo al termine. "Finché mio figlio era neonato, andava bene. Ora abbiamo bisogno di più spazio. Qui non ho mobili per conservare oggetti. Non posso acquistare quasi nulla. Sto per trasferirmi in una casa con due stanze da letto, molto più grande", ha annunciato sul suo profilo TikTok @aniellarose.

Alcuni ambienti della soffitta dove la tiktoker e il fidanzato hanno cresciuto il figlio, oggi di otto mesi.
Alcuni ambienti della soffitta dove la tiktoker e il fidanzato hanno cresciuto il figlio, oggi di otto mesi.

"Volevo essere trasparente e mostrarvi che anche in queste condizioni sono riuscita a crescere un bambino di pochi mesi". Quando ha spiegato di pagare 600 sterline, molti le hanno fatto notare che non è esattamente "un affare", come credeva lei. "L'ho pensato perché in questo quartiere, gli appartamenti normali costano molto più di 600", ha ribattuto. Quest'esperienza, da lei reputata "interessante" e utile a risparmiare soldi in un periodo di maggiori spese per via della nascita del figlio, sta volgendo al termine. Entrambi hanno bisogno di più spazio e a brevissimo saluteranno l'anziano che li ha ospitati in soffitta.

@aniellarose

I wanted to be completely transparent and show my living situation with an 8 month old! Im greatful for a safe place but walking up two flights of stairs and not having enough space now he is older does get stressful! Join me on the journey to moving out 🖤

♬ original sound - Anya&Arlo👶🏼🖤

LEGGI ANCHE: "Non posso permettermi una casa, quindi ho trasformato il garage di mia mamma in un mini appartamento"

Lascia un commento