Mameli piace a (quasi) tutti, ma due cose non soddisfano: "Non l'hanno mai vista?"

Ieri sera è andata in onda la prima puntata di Mameli, fiction dedicata all'autore del testo del Canto degli Italiani: la serie è piaciuta a quasi tutti gli spettatori, ma due cose non li hanno convinti. Ecco di cosa si tratta.

Nella prima serata di ieri, lunedì 12 febbraio 2024, è andata in onda la prima puntata di 'Mameli: Il ragazzo che sognò l'Italia', una miniserie in due puntate, sulla vita dell'uomo che scrisse il Canto degli Italiani, e cioè l'inno della nostra Nazione. Il giovane Riccardo De Rinaldis Santorelli interpreta il protagonista della fiction, che presenta un cast ricco di attrici e attori famosi: da Neri Marcorè, nel ruolo di Giorgio Mameli, a Luca Ward, da Ricky Memphis a Sebastiano Somma, fino a Isabella Briganti e Barbara Venturato. La miniserie, scritta da Michela Straniero e Antonio Antonelli e diretta da Ago Panini e Luca Lucini, si concluderà questa sera, con la seconda puntata.

La prima puntata della serie ha colpito tutti: leggendo sui social come X, si può notare come molti utenti abbiano apprezzato il modo in cui il cast ha recitato, la scelta degli attori, e soprattutto del protagonista, ma anche la sceneggiatura e l'ambientazione. Alcuni hanno notato il fatto che, nel corso della prima puntata, gli attori hanno anche parlato il dialetto ligure, che non si sente solitamente nei film e nelle fiction italiane. Quasi tutti hanno apprezzato il film, insomma, ma ci sono stati alcuni punti critici.

Mameli: le due cose che non sono piaciute al pubblico dei social

La prima cosa che diverse persone non hanno apprezzato è la sua brevità. Per alcuni utenti social, infatti, una storia così complessa e importante avrebbe meritato almeno quattro puntate, e non le due previste. Una critica, comunque, piuttosto secondaria, dato che, alla fine, la prima puntata è stata apprezzata e, probabilmente, anche la seconda incontrerà il favore della maggior parte del pubblico. Una critica più negativa riguarda la scelta dei costumi per i protagonisti.

mameli-fiction-commenti-cose-non-piace-ecco-cosa
I commenti di alcuni utenti su Twitter - X.

"I vestiti così colorati che nemmeno al Carnevale di Venezia", scrive un utente. Quest'ultimo ha chiesto: "Non hanno mai visto la moda e i colori dei vestiti nei quadri dell'epoca?". La maggior parte del pubblico ha, comunque, gradito la serie. Qualcuno ha anche notato come i giovani di adesso siano diversi da quelli del Diciannovesimo secolo. "Mameli a 20 anni guidava le manifestazioni, noi a 20 anni facciamo i balletti", scrive un altro. C'è da dire, però, che ci sono anche tanti giovani attivi e impegnati da un punto di vista sociale e politico. Bisogna aggiungere che, comunque, quelli dell'Ottocento erano, sicuramente, tempi diversi. In ogni caso, comunque, la miniserie è stata gradita dalla maggior parte del pubblico.

LEGGI ANCHE>>Califano, è bufera sul film Rai con Leo Gassmann: "Più che deludente: ecco cosa lo rende brutto"

Lascia un commento