Donna adotta un gufo rimasto orfano, oggi lui la considera sua madre

Un gufo rimasto orfano è stato 'adottato' da una donna. Il rapporto tra i due è evoluto nel corso degli anni e, non avendo altri riferimenti familiari, il pennuto ha iniziato a considerare quell'essere umano come sua madre. Ecco la loro storia.

Più si studia la natura, più animali curiosi e affascinanti si conoscono. A questa categoria appartengono sicuramente i gufi, pennuti dagli occhi grandi e dal pelo arruffato. Esistono numerose curiosità legate a questi uccelli. Una delle tante riguarda la loro capacità di volare silenziosamente. Sono in grado di farlo perché hanno delle ali diverse da altri pennuti, con bordo frastagliato e struttura morbida. Ovviamente questo è un pregio al momento della caccia: molte prede, come si suol dire, non li vedono arrivare. Molti credono che i gufi sappiano ruotare il collo a 360 gradi, ma non è così. Il massimo dei gradi che riescono a raggiungere è 270 e ciò è possibile grazie all'altissimo numero di vertebre nel collo.

Come tanti altri animali, i gufi hanno un udito ben più sviluppato rispetto a quello degli esseri umani. Anche questa caratteristica li aiuta al momento della caccia, dato che possono accorgersi della presenza di un animale dai suoni che emette. Come se non bastasse, anche la vista è sviluppatissima, al punto che preferiscono cacciare di notte. I loro enormi occhi e la loro retina sviluppatissima permette loro di vederci bene anche nell'oscurità totale e di approfittarne per catturare le loro prede distratte e assonnate. Essendo animali presenti in tutto il mondo (tranne che in Antartide), la loro dieta varia in base al territorio che abitano.

Donna adotta un gufo rimasto orfano, ora lui la considera sua madre

Oaky il gufo è diventato famoso sul web. La sua storia ha un inizio tragico: a pochi giorni di vita, è rimasto orfano e indifeso. Un'aquila, durante uno scontro, l'ha gravemente ferito e lasciato sanguinante per terra. Per sua fortuna, una donna è giunta in suo soccorso e gli ha salvato la vita. Quella donna si chiama Leslie. Avendolo curato e avendo trascorso gran parte delle sue giornate in sua compagnia, Oaky la considera sua madre a tutti gli effetti.

Il gufo e la 'madre' sono ormai inseparabili
Il gufo e la 'madre' sono ormai inseparabili

I gufi non sono certo animali da compagnia, ma il caso odierno è particolare. Oaky, infatti, non disdegna la compagnia di altri esseri umani, ma ama stare con Leslie, la donna che lo ha salvato. "Non mi causa problemi. Gli ho insegnato a compiere vari movimenti e mi ubbidisce sempre". Le immagini del video spiegano molto bene il rapporto tra i due. La padrona ama baciarlo, accarezzarlo e portarlo fuori casa ad esplorare posti nuovi. Si sa, un uccello potrebbe fuggire in qualsiasi istante, ma Oaky è talmente abituato alla presenza di Leslie da non prendere nemmeno in considerazione l'idea di tornare nel suo habitat naturale.

LEGGI ANCHE: Quest'uomo rischia la vita per salvare animali selvatici in pericolo: la sua storia

Lascia un commento