Uomo "vince" 2 milioni alla Lotteria e prova a riscuoterli da 25 anni: cosa è successo

Un uomo che sostiene di aver vinto alla Lotteria ha impiegato più di 25 anni nel tentativo di riscuotere il montepremi che, a suo avviso, gli spetta di diritto. Ecco la sua storia e - soprattutto - l'epilogo.

Molte persone sognano di vincere alla Lotteria, in modo da incassare una cifra enorme con uno sforzo pressoché inesistente. Solo una percentuale infinitamente bassa di loro riesce a vincere i premi milionari e, com'è noto, il banco vince sempre. Tra chi vince e chi perde, però, esiste anche una zona grigia, poco conosciuta. A questa categoria appartiene un uomo australiano di nome Robert Clemett. I fatti: nel settembre del 1997, qualcuno vinse un montepremi del valore equivalente a quasi 3 milioni di euro in una lotteria dello stato del New South Wales. Curiosamente, però, nessuno si fece avanti presentando il biglietto vincente utile a riscuotere il premio.

Quattro anni dopo, nel 2001, proprio Robert Clemett arrivò a sostenere di essere il vincitore smemorato e di aver "dimenticato" di riscuotere il montepremi. Stando a quanto scrive il Daily Telegraph, l'uomo se ne sarebbe accorto guardando un programma televisivo che parlava proprio di premi della Lotteria mai ritirati dai vincitori. A quel punto, l'uomo ha inviato una lettera raccomandata alla società che gestiva la lotteria in questione, sostenendo di essere il vincitore, ma di aver perso il biglietto durante il trasloco nella sua nuova abitazione, avvenuto l'anno precedente.

Dice di aver vinto 2 milioni alla lotteria e per 25 anni prova a riscuotere il premio

La cattiva notizia è che Robert era solo una delle 50 persone residenti in Australia che avevano avuto la stessa idea. Anche altri hanno giurato di essere vincitori di quel montepremi ma di aver smarrito il biglietto vincente. Clemett, a differenza degli altri, non si è mai arreso ed ha portato la NSW Lotteries in tribunale, indicando anche il negozio esatto di Sydney in cui avrebbe acquistato il biglietto nel settembre del 1997. Il suo primo ricorso è stato rigettato nel 2014. La giudice Lucy McCallum ha dichiarato che è "improbabile" che qualcuno possa ricordarsi della vittoria solo dopo quattro anni.

Da 25 anni, Clemett prova a riscuotere il montepremi di una Lotteria che lui sostiene di aver vinto
Da 25 anni, Clemett prova a riscuotere il montepremi di una Lotteria che lui sostiene di aver vinto

Malgrado l'uomo avesse provato a fare di tutto per avere quei soldi, la legge gli ha dato torto. Clemett, come prevedibile, è stato condannato a pagare le spese legali sostenute anche da NWS Lotteries. Qualche tempo dopo, ha iniziato una battaglia social. In un post andato virale, ha implorato la corte australiana di "ripensare" alla sentenza, dato che lui era il legittimo vincitore di quel montepremi mai ritirato dal 1997 a oggi. Esiste una storia molto simile. Un uomo inglese di nome Martyn Tott, diversi anni fa, vinse 3 milioni di sterline alla Lotteria (oltre 3.6 milioni di euro), ricordandosene solo sei mesi dopo. Stando al regolamento, il premio andava richiesto entro trenta giorni dall'estrazione. Tott, per via della sua dimenticanza, ha perso una cifra che gli avrebbe cambiato la vita.

LEGGI ANCHE: Donna compra cinque biglietti della Lotteria identici e vince cinque volte: l'importo

Lascia un commento