Un dirigente fa un commento infelice sul suo vestito mentre è al lavoro, lei si vendica così

Una donna ha raccontato di come un dirigente abbia fatto un commento infelice sul suo vestito mentre lei era al lavoro, a cui non ha potuto rispondere immediatamente. La vendetta, però, si è consumata nel giro di pochi giorni.

Negli Stati Uniti chiamano "micro aggressioni" quei commenti che non sono particolarmente offensivi, ma che sono parecchio sgraditi da chi li riceve. Una donna ha raccontato di una frase pronunciata da un suo ex dirigente che è stata più simile a una macro aggressione. La buona notizia è che tale vicenda si è conclusa con una vittoria della parte offesa. La donna si chiama Kendall, vive negli Stati Uniti e oggi lavora come orientatrice ed esperta delle Risorse Umane. Su TikTok, da inizio 2024, esiste un trend che sprona le persone a raccontare quale sia stata la frase più "tossica" pronunciata dal proprio capo sul posto di lavoro. Kendall ha una storia curiosa da raccontare.

Prima di diventare esperta di Risorse Umane, ha lavorato come semplice impiegata per un'impresa locale. Anni fa, i suoi capi le chiesero di stilare un report finanziario per conoscere lo stato di salute dell'azienda. A tal proposito, la donna ci ha tenuto a precisare: "Era un report molto completo e sono stata l'unica a lavorarci su". Anche nei mesi seguenti, i suoi superiori le hanno ordinato di stilarlo, in modo da avere dati sempre aggiornati. Un giorno come tanti, nell'azienda era stato assunto un nuovo responsabile finanzario. Alla prima occasione, tra la narratrice e il soggetto in questione c'è stata un'interazione che ha causato un misto di imbarazzo e rabbia nella donna.

Il commento infelice sul vestito da parte del dirigente

Entrata nella stanza, ha trovato tutti i dirigenti dei vari settori seduti ai loro posti. Kendall ha consegnato una copia del report al responsabile finanziario, prima di iniziare una spiegazione con le slide del suo lavoro. L'uomo, però, l'ha messa enormemente in imbarazzo, dicendole: "Sei vestita più come una che sta per ballare sul tavolo che per sederti di fianco". Kendall assicura: "È stata la frase più irritante che ho mai sentito in tutta la mia carriera professionale". Chiaramente, nell'immediato, la giovane non sapeva come reagire: "L'ho fissato per alcuni secondi, poi ho iniziato a presentare il report. Con il senno di poi, avrei potuto rispondergli in vari modi. Ero poco più che ventenne, da poco uscita dall'università".

Uno dei commenti al video originale che più è piaciuto alla content creator
Uno dei commenti al video originale che più è piaciuto alla content creator

Una volta terminata la riunione, la ragazza è tornata alla sua scrivania. Per sua fortuna, nell'azienda c'erano altre due donne in posizioni apicali, che hanno sentito la frase infelice del dirigente e le hanno assicurato il loro appoggio. La vendetta è stata servita non fredda ma tiepida: due settimane dopo, l'uomo è stato licenziato per quel commento inaccettabile. "Io non ho presentato una lamentela formale, se ne sono occupati gli altri e l'hanno mandato via dopo 15 giorni esatti". Il video ha raggiunto 160.000 visualizzazioni. Più di un utente scrive che il dirigente maschilista avrebbe dovuto perdere il lavoro seduta stante, ma che il risultato finale è ciò che conta. Molto difficilmente ha fatto commenti simili sui successivi luoghi di lavoro.

@thatcareercoach

Replying to @Jay Kusnetz Like why couldnt i have thought of these back then?? #corporate #comeback #snapback

♬ original sound - Kendall

LEGGI ANCHE: Donna riceve una lettera di minacce dal vicino per colpa del cane che abbaia: cosa c'è scritto

Lascia un commento