"Mi hanno chiamata per un colloquio di lavoro e mandata via dopo 2 minuti", lo sfogo di una giovane

Una giovane ha pubblicato un video in cui racconta di un colloquio di lavoro durato 2 minuti. La donna si è candidata per un posto di lavoro e ottenuto l'opportunità di parlare con i responsabili, che l'hanno interrotta (per davvero) dopo 120 secondi.

Viviamo in una fase economica complessa. In molti settori, le offerte di lavoro sono poche e i candidati molti. In altri, ci sono più posti vacanti che persone disposte a ricoprirli. Il timore che, nel giro di pochi anni, l'Intelligenza Artificiale renda inutili certe figure professionali aumenta l'incertezza. Una giovane di nome Alexa King vive a Londra e alcune settimane fa ha trovato su Internet un'offerta di lavoro che le interessava, essendo disoccupata in quel periodo. Come vuole la prassi, Alexa ha inviato all'azienda una lettera formale di presentazione e il suo CV. La buona notizia è che, qualche ora più tardi, una responsabile le ha risposto, segnalandole la possibilità di effettuare un colloquio di lavoro.

Non tutte le persone che effettuano un colloquio vengono assunte, ma aver passato la prima selezione ha donato tanta speranza nella giovane. Arriva il giorno dell'intervista, che si tiene da remoto. I responsabili delle risorse umane chiedono ad Alexa di presentarsi. La giovane inizia a parlare e, a suo dire, dopo due minuti, una delle persone all'ascolto la interrompe improvvisamente. Anche la frase, per quanto educata, non è stata piacevole da sentire: "Devo fermarla". A quel punto, la giovane chiede il motivo e l'altra donna le ribatte in tutta sincerità: "Perché non hai l'esperienza necessaria per questo posto di lavoro".

Il colloquio di lavoro che dura 2 minuti

La giovane, nello sfogo su TikTok, esprime tutto il suo disappunto per quelle due frasi appena ascoltate. "Io ho inviato il mio curriculum e perfino una carta di presentazione. Se avessero prestato attenzione a questi documenti, avrebbero saputo dall'inizio se avessi o meno l'esperienza necessaria". Più nello specifico, la reponsabile delle risorse umane le ha detto: "Ti sento parlare e credo che potresti lavorare qui. Hai le capacità necessarie, ma non hai esperienza lavorativa". Frase che Alexa commenta così: "A quanto pare, non importa se sei brava in qualcosa o quali capacità hai. Se mi dicono che sono adatta per il posto, perché parlano dell'esperienza?".

La ragazza si dice "furiosa" dopo che il colloquio di lavoro in cui riponeva speranze è durato solo 2 minuti.
La ragazza si dice "furiosa" dopo che il colloquio di lavoro in cui riponeva speranze è durato solo 2 minuti.

Comprensibilmente, queste frasi hanno creato molta frustrazione nella giovane: "Mi domando: perché mi ha telefonata? Non aveva letto il mio CV prima di contattarmi? Credo abbia sbagliato lei, non io. Mi ha fatto perdere tempo, perché io mi ero preparata a lungo per affrontare questo colloquio di lavoro". Nei commenti al video, molti hanno espresso empatia nei confronti dell'autrice dello sfogo. Più di una persona ha ripetuto una frase che molti giovani vorrebbero urlare ai recruiter che li scartano: "Dicono sempre che non abbiamo l'esperienza necessaria. Se non ce l'ho, allora dammi l'opportunità di farla crescere!"

@alexakingmusic

I get even more angry when the successful candidate with the “amazing” experience is actually 10x lazier and dumber than me. #alexaking #uksongwriter #jobsearch #jobinterview

♬ original sound - Alexa King

LEGGI ANCHE: "Ho ottenuto il lavoro che volevo facendo una domanda molto audace al colloquio", il racconto di una donna

Lascia un commento