Striscia, non solo Rom: Rajae Bezzaz parla dei ladri più pericolosi della metro di Roma e rivela dove operano

Non solo appartenenti alla comunità Rom: secondo quanto spiegato da Rajae Bezzaz, inviata di Striscia la Notizia, ci sarebbero borseggiatori di ogni nazionalità nella metropolitana di Roma. Ecco di chi si tratta.

Chi segue Striscia la Notizia da tempo, sa perfettamente che il tg satirico ideato da Antonio Ricci dedica molto spazio ai furti che, ogni giorno, i cittadini di Milano, Roma o di altre grandi città italiane subiscono in metropolitana. Spesso, questi furti sono associati agli appartenenti alla Comunità Rom, ma la realtà sembra essere molto più complessa. Rajae Bezzaz, nota inviata del tg satirico ideato da Antonio Ricci, si è, infatti, recata presso la stazione Spagna della Metropolitana di Roma, per far luce sulla questione.

"Per paura delle solite Rom, però, non ci si preoccupa del resto del mondo", ha spiegato Bezzaz. L'inviata ha spiegato che la stazione di Spagna è il luogo che, nelle ore di punta, viene utilizzata da borseggiatori di ogni nazionalità come snodo per fare su e giù dai vagoni. L'inviata ha spiegato che, nel corridoio che porta alle scale mobili, sono appostati i segnalatori, che avvisano di sotto quando adocchiano un gruppo di persone facoltose.

Striscia la Notizia, il servizio di Rajae Bezzaz nella metro di Roma: chi sono i borseggiatori più pericolosi

"Non ci sono solo le solite Rom, che si riconoscono perché hanno borse a tracolla alle quali appendono voluminosi giacconi, per nascondere le loro mani leste. Aguzzando la vista, infatti, individuiamo anche borseggiatori adulti dell'Europa dell'Est", ha spiegato l'inviata. E non solo: i più pericolosi, aggiungerebbe Bezzaz, sarebbero i 'tagliaborse' dell'America latina. "Qui a Roma sono una vera calamità, perché diventano molto violenti se pizzicati sul fatto", ha spiegato Bezzaz, mostrando un video che li ritrae in atteggiamenti violenti. "Si coordinano tra di loro, grazie agli auricolari del telefonino. Fateci caso: ce li hanno tutti!", ha detto Bezzaz, spiegando che molti di loro avrebbero facce poco raccomandabili, e alcuni avrebbero tatuaggi tipici delle gang. Nella ressa, però, si distinguono bene tra i turisti.

stazione-spagna-roma-rajae-bezzaz-metro
Rajae Bezzaz entra nella stazione di Spagna. (Fonte: Striscia la Notizia - Canale 5 - Mediaset).

L'inviata ha, inoltre, segnalato che Rom e i borseggiatori dell'America latina sembrerebbero conoscersi. Si avviserebbero, altresì, tra di loro della presenza delle Forze dell'Ordine e degli inviati di Striscia la Notizia. "Il business dei portafogli è diventato così remunerativo ed esente da rischi, che ci sembra di avere individuato addirittura delle figure apicali nella filiera del borseggio", ha detto Bezzaz. Ci sarebbero, insomma, dei 'capi', o 'coordinatori', che controllerebbero l'operato degli altri. "In alcuni momenti, sulla banchina della metro Spagna, ci sono più borseggiatori che turisti!", ha concluso l'inviata. La situazione si risolverà? Intanto, seguite il consiglio di una delle persone intervistate nella stazione della metro: "Quando il macchinista fischia, sono entrati i borseggiatori!".

LEGGI ANCHE>>>Le Iene, imprenditore viene considerato un narcotrafficante per un'intercettazione interpretata male: l'agghiacciante servizio di Giulio Golia

Lascia un commento