"Avresti dovuto studiare di più", la risposta di un operaio alla provocazione diventa virale

Un operaio, durante una pausa dal lavoro, ha pubblicato un post diventato subito virale, in risposta a qualcuno gli ha fatto notare che "avrebbe dovuto studiare". A questa frase a cui l'uomo ha risposto in maniera semplicemente perfetta.

I dibattiti circa l'istruzione universitaria e il mondo del lavoro vanno avanti da decenni. Meglio iniziare a lavorare subito dopo la scuola dell'obbligo o trascorrere dai tre ai cinque anni (almeno) per formarsi? Nel primo caso, quasi sempre, si punta a lavori manuali, che si imparano con la pratica; nel secondo caso, a seguito di una formazione accademica, si punta a lavori d'ufficio, o che comunque sono meno dinamici rispetto ai primi. Su questo tema, il ragionamento di un operaio sembra mettere proprio tutti d'accordo. Le sue parole, obiettivamente parlando, sono ineccepibili.

L'operaio che ha risposto alla provocazione
L'operaio che ha risposto alla provocazione

Tutto è iniziato su TikTok. Un uomo, a quanto pare, ha espresso insoddisfazione per i turni di lavoro lunghi e per il fatto che, in pieno inverno, era costretto a lavorare all'aperto, in cima a quello che sembra un grosso edificio in costruzione. Una utente di TikTok, in spagnolo, gli ha scritto: "Per questo avresti dovuto studiare, cugino". La risposta è stata semplicemente perfetta: "Sì, lo so che avrei dovuto studiare. Lo so bene. Però se io studio e tutti i mie colleghi qui studiano, chi costruisce i ponti, gli edifici e la casa dove vivi tu?". Una risposta semplicemente perfetta, che sottolinea un dato di fatto inattaccabile. Ma non è finita qui.

La risposta di un operaio sulla necessità di studiare

"Chi ha studiato per una vita di certo non si va a mettere la divisa e i cavi di sicurezza per non cadere! C'è bisogno di qualcuno che  lo faccia al posto loro. Non voglio attaccarti, non sto dicendo questo. Hai ragione, forse avrei dovuto studiare. Però la mia vita è andata così!", conclude urlando. Il video è stato ripreso da una pagina Instagram molto seguita, @corremoslavoz, che ha chiesto agli utenti cosa pensassero delle parole di quell'operaio. D'altronde, se effettivamente nella società fossero tutti ingegneri, dottori, avvocati o scrittori, chi costriuirebbe le case che abitiamo? Chi metterebbe i mattoni e il cemento nelle scuole dove gli insegnanti lavorano?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da CORREMOS LA VOZ (@corremoslavoz)

Il video ha raggiunto 3 milioni di visualizzazioni su Instagram. Uno dei commenti con più 'Mi piace' sottolinea quanto detto prima: "Tutti - e ribadisco TUTTI - i lavori sono importanti". Un altro recita: "Siete più importanti voi che molti lavoratori che hanno studiato". C'è anche chi fa notare: "Ci sono laureati che non sanno nemmeno mettere delle puntine per tenere un quadro appeso", oppure: "Tu sapresti costriuire una casa. Chi ti ha criticato sa fare solo questo: parlare e disprezzare". Ogni società ha bisogno di operai, così come di insegnanti, scrittori, ingegneri, avvocati, architetti e via discorrendo.

LEGGI ANCHE: "Ho 32 anni e negli ultimi 12 ho affrontato 10 gravidanze: come gestisco la mia famiglia"

Lascia un commento