Si traveste da poliziotto per aiutare sua sorella a superare un esame: com'è finita per lui

Un uomo si è travestito da poliziotto per aiutare sua sorella a superare un esame. L'incredbile storia è avvenuta nei giorni scorsi in India. Ecco com'è iniziata e com'è andata a finire.

Gli esami non finiscono mai? Nel senso più ampio del termine, è sicuramente così. Molte persone, dopo aver finito la scuola dell'obbligo e l'università, continuano a studiare per superare concorsi di vario tipo. Non sempre, però, si arriva preparati al grande giorno. Qualcuno si affida a ciò che sa, sperando che le domande vertano sugli argomenti studiati meglio. Altri, rischiando, puntano a barare. Non sempre, però, funziona. Dall'India arriva una notizia virale, di un 24enne che ha indossato una divisa da poliziotto con lo scopo di aiutare sua sorella a passare un esame molto importante.

In India l'anno scolastico non ha gli stessi tempi di quelli italiani ed europei. Gli esami finali della scuola superiore, infatti, iniziano a fine febbraio. Proprio in occasione dell'esame per l'Higher Secondary Certificate (l'equivalente del diploma della scuola superiore) è venuto fuori un vero e proprio scandalo. In India, come in gran parte dell'Asia, gli studenti ricevono pressioni enormi da parte dei propri genitori per eccellere negli studi. Questa pressione, a volte, ha delle conseguenze incontrollate. Questo è sicuramente il caso di un uomo di 24 anni, entrato nella scuola superore Shahbabu Urdu nella città di Patur, stato del Maharashtra, vestito da poliziotto. Il giovane voleva aiutare sua sorella, passandole alcuni fogli contenenti delle informazioni utili per l'esame.

Si traveste da poliziotto per aiutare la sorella in un esame

Anupam Madan Khandare - questo il suo nome - si era procurato una divisa finta da poliziotto, all'apparenza realizzata alla perfezione. In questo stato dell'India, gli agenti indossano divise di color cachi. Nella sua mente, impersonificare un poliziotto era il trucco perfetto; d'altronde, è normale per gli agenti delle forze dell'ordine sorvegliare questi esami così importanti. Il suo piano è miseramente fallito pochi minuti dopo l'ingresso nella scuola. Il 24enne, infatti, appena ha visto arrivare i (non) colleghi, li ha subito salutati, facendo un gesto simil-militare. Lo strano saluto ha subito suscitato dei sospetti tra gli agenti veri e due di questi hanno iniziato a esaminare la sua divisa.

La notizia del poliziotto che ha provato ad aiutare la sorella in sede di esame è diventata virale in India.
La notizia del poliziotto che ha provato ad aiutare la sorella in sede di esame è diventata virale in India.

La prima cosa che hanno fatto è stata chiedergli il nome, per accorgersi che sulla targhetta ce n'era uno totalmente diverso. Toccando la divisa, hanno capito che il materiale usato era "di bassa qualità". Infine, controllando le sue tasche, hanno scoperto che c'erano dei fogli con delle informazioni utili in sede d'esame per diplomarsi alla scuola superiore. Successivamente sono venuti a sapere che erano destinati a sua sorella. Il 24enne è stato arrestato e denunciato per aver impersonificato un agente delle forze dell'ordine. È praticamente certo che trascorrerà alcuni mesi in carcere come conseguenza di tale reato. Secondo gli osservatori indiani, la pressione ad eccelere dal punto di vista scolastico ed accademico, nel paese asiatico, è a livelli "insostenibili". Eventi del genere, così come la diffusione dietro pagamento delle domande per gli esami, sono la normalità.

LEGGI ANCHE: "Mentre cercavo il mio cane smarrito, un uomo mi ha truffata per 600€", il racconto di una donna

Lascia un commento