"Sono l'unico insegnante maschio della scuola elementare: vi spiego pregi e difetti del lavoro"

Un insegnante di scuola elementare ha parlato dei lati positivi e negativi dell'essere l'unico maschio del gruppo docenti. A suo dire, in molti gli fanno "domande insistenti" sulla sua vita privata.

Quello dell'insegnante è un mestiere su cui molti dibattono. Molte delle persone che nella vita fanno altro, sostengono che ci siano troppi benefici. Chi è insegnante in prima persona assicura che non è così e che lo stipendio è troppo basso considerate le responsabilità enormi che si accollano. Questo è un lavoro svolto principalmente da donne, soprattutto se consideriamo asili e scuole elementari. Alle medie e alle superiori la percentuale di docenti maschi è ben più alta. Un uomo, originario del New Jersey, che lavora come maestro alle scuole elementari ha condiviso pro e contro della sua esperienza lavorativa. "Al primo giorno di scuola, tutti mi dicono di non aver mai avuto un insegnante maschio. Succede sempre", inizia.

Poi prosegue: "Non posso parlare con un'insegnente di cose non-lavorative senza che le colleghe o gli studenti pensino che sia fidanzato con lei". Ancora più curioso il fatto che: "Alcuni studenti mi hanno proposto di fidanzarmi con le loro madri". In generale, assicura Mr. Chuntz, quasi tutte le colleghe lo apprezzano per la sua praticità e il suo carattere pacato. È risaputo: quando si parla con le donne, bisogna misurare ogni singola parola. Per questo, il maestro con tanta sincerità ammette: "Molte colleghe mi parlano dei problemi con i loro partner. Le ascolto, ma non do nessun consiglio. Al massimo do loro ragione. In una discussione sono sempre in minoranza, quindi evito di espormi".

L'unico insegnante maschio della scuola elementare

"Molti danno per scontato che io sia l'insegnante di Educazione Fisica. In realtà insegno matematica. In generale, sono il più richiesto per dei piccoli lavoretti in giro per la scuola, per quelli che richiedono sforzo fisico e più praticità", spiega. Non mancano i lati positivi: "Molte colleghe portano a scuola il cibo avanzato dalle feste di famiglia. Siamo ragazzi e dobbiamo crescere", scherza. Il bagno privato è un altro lato positivo: "Siamo talmente pochi lavoratori maschi nell'intero istituto che è come andare nel bagno di casa, è sempre pulito e mai occupato".

L'insegnante delle elementari assicura che il cibo non manca mai, dato che le colleghe portano gli avanzi delle feste dei figli.
L'insegnante delle elementari assicura che il cibo non manca mai, dato che le colleghe portano gli avanzi delle feste dei figli.

In generale, il professore afferma di "amare" il suo lavoro: "Conosco a memoria tutte le principesse della Disney e mi diverto molto con i bambini". Nei commenti, non mancano le battutine. "Anche io ho un collega maschio e grazie a noi sa molto di più di quello che un uomo dovrebbe sapere sulla menopausa, le gravidanze e i parti". Un altro si vanta: "Lavoravo come insegnante maschio in una scuola elementare e non ho mai avuto così tanti appuntamenti romantici come in quel periodo. Alcuni non li ho nemmeno organizzati io!". Una madre ammette: "Sono single e flirto sempre con gli insegnanti maschi di mio figlio".

@mrchuntz

#mrchuntz #teachersoftiktok

♬ original sound - Mr. C

LEGGI ANCHE: Insegnante si trasferisce in Finlandia per lavoro: "Nelle scuole c'è un'usanza bellissima: la rispettiamo ogni giorno"

Lascia un commento