Donna con gli occhi di gatto racconta: "Non sono rifatta, ecco perché ho questo aspetto"

Una giovane donna con gli occhi di gatto è diventata, a modo suo, famosa sui social. La 29enne ha un aspetto molto singolare, ma la chirurgia plastica non c'entra nulla. Ecco cosa l'ha portata ad avere la pupilla di forma ovale.

Chi segue 'La Zanzara' assiduamente ricorderà che lo scorso novembre negli studi milanesi di Radio 24, Giuseppe Cruciani ospitò la donna gatto. Il suo nome è Chiara Dell'Abate e, a suo dire, ha subito trenta interventi chirurgici per assomigliare a un gatto. La donna ha tagliato la lingua a metà, rimosso l'ombelico, modificato radicalmente il naso e installato 13 impianti nel corpo. Chiaramente è una scelta personale, di cui la Dell'Abate si assume tutte le responsabilità. Nel mondo esistono tante donne gatto che hanno fatto ricorso alla chirurgia estetica per essere un po' più feline.

La donna con gli occhi di gatto in un selfie. Fonte: anekloster - Instagram
La donna con gli occhi di gatto in un selfie. Fonte: anekloster - Instagram

E poi c'è Anelize Kloster, una 29enne brasiliana dello stato del Paranà che è "gatta" al naturale. Al di là delle battute, la Kloster soffre di una rarissima sindrome, detta di Schmid-Fraccaro, che colpisce una persona su 100.000. In estrema sintesi, le sue pupille sono diverse da quelle del resto della popolazione. Nell'iride, infatti, si vede una forma ovale, molto simile a quella dei gatti. In un'intervista riportata dal Mirror, la donna ha spiegato: "I dottori se ne sono accorti subito, appena sono nata. Mia madre, scherzando, ha detto di aver partorito un gattino".

La donna con gli occhi di gatto

Battute a parte, Anelize ha detto che questa sindrome "limita del 30%" la sua vista dall'occhio destro, ma non rappresenta un problema vero e proprio. "Ci vedo e ci vedo bene! Dico che la mia vista è normale perché non so gli altri come vedono. Secondo me, non ci sono differenze tra me e gli altri", ha dichiarato, spiegando anche di indossare spesso gli occhiali da vista, a mo' di protezione. Quando siamo per strada, ci capita di guardare gli sconosciuti negli occhi. Chi fissa Anelize rimane sorpreso. "All'inizio la gente mi fissava ed ero a disagio. Da quando sono adulta, non ci penso più. Sono nata così. Dio mi voleva così. Rispetto il lavoro di Dio e mi reputo una sua opera d'arte".

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Anelize Kloster (@anekloster)

Oggi su Instagram ha oltre 8.500 follower. "La gente mi chiede sempre se sono rifatta o se ho delle lenti a contatto speciale. La risposta è no! Sono nata così e amo i miei occhi, proprio perché sono molto diversi. Crescendo, le donne vogliono differenziarsi dalle altre e io sicuramente non assomiglio a nessuno". Non manca chi la prende in giro o dubita della sua sincerità, ma gli utenti che apprezzano sono molti di più di quelli che disprezzano. "Sei stupenda! Ho bisogno di miagolare dopo aver visto le tue foto", scherza un utente.

LEGGI ANCHE: "Soffro di una sindrome rara e non posso sorridere: sono riuscita comunque a realizzare il mio sogno"

Lascia un commento