Lavoro, al via concorso dell'Università di Venezia: si cercano diplomati da assumere a tempo indeterminato

Al via un nuovo concorso pubblico per l'assunzione di candidati diplomati a tempo indeterminato: scoprite tutti i dettagli sull'offerta di lavoro dell'Università di Venezia e i requisiti per partecipare. Scoprite, altresì, perché potrebbe essere un'ottima idea lavorare nel capoluogo del Veneto.

Venezia è una città a dir poco unica: la sua laguna, le sue strade e l'atmosfera che si respira nel capoluogo veneto, non si trovano da nessun'altra parte. L'intera città e la sua laguna, inoltre, sono state inserite nella lista dei patrimoni dell'umanità UNESCO: non il suo centro storico, come con altre città, ma l'intera città. Venezia è, poi, una città ricca di tradizioni e di simboli importanti, oltre che opere architettoniche di grande fascino: dal Carnevale ai viaggi sulle gondole, fino a una passeggiata sui ponti e a Piazza San Marco, le esperienze che può offrire una città del genere sono tantissime e meravigliose. La città metropolitana di Venezia è, inoltre, tra le più vivibili in Italia: nella lista delle province italiane per qualità della vita, stilata da Il Sole 24 Ore nel 2023, infatti, quest'ultima si trova in trentaduesima posizione su 107.

L'Università Ca' Foscari di Venezia è, inoltre, una delle più rinomate in Italia: secondo la classifica Censis, in effetti, è il quarto miglior grande ateneo d'Italia, mentre secondo la classifica internazionale QS World Ranking è tra le migliori 700 università al mondo. Lavorare presso questa università, dunque, significa lavorare in una delle città più affascinanti al mondo, e in uno degli atenei più rinomati. Un lavoro importante, quindi, che potrebbe interessare a una moltitudine di gente. Qualora i nostri lettori fossero tra queste persone, è importante sapere che l'Università degli Studi 'Ca' Foscari' di Venezia ha recentemente indetto un concorso pubblico per assunzioni a tempo indeterminato.

Lavoro all'Università di Venezia: i dettagli sul concorso indetto dall'ateneo

In particolare, si ricercano unità di lavoro, da impiegare nell'area amministrativa dell'ateneo, come collaboratrici o collaboratori amministrativi. Le due unità di lavoro sono individuate nella categoria C del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del comparto Istruzione e Ricerca, con posizione economica C1. A tale posizione corrisponde uno stipendio lordo mensile di circa 1.800 euro, equivalente a un netto di circa 1.400 euro. Vi si aggiunge, altresì, la corresponsione della tredicesima mensilità e di altre indennità previste dal bando. Il titolo di studio richiesto è un diploma di istruzione secondaria di secondo grado. I candidati non dovranno avere un grado di parentela o di affinità, fino al quarto grado compreso, con il Rettore, il Direttore Generale, un componente del Consiglio di Amministrazione oppure con il Direttore del personale, come previsto dall'art.18 comma 1 lettera c) della Legge n. 240 del 2010. Si specifica che uno dei due posti è prioritariamente riservato ai volontari delle Forze Armate.

concorso-venezia-lavoro-universita-offerta-gondole
Gondole a Venezia.

I candidati dovranno, altresì, essere fisicamente idonei alle mansioni previste dal bando, avere un'età compresa fra i 18 anni e l'età prevista per il pensionamento, godere dei diritti civili e politici ed essere inclusi nell'elettorato politico attivo. Possono essere cittadini italiani, europei o di altri Stati, purché rispettino i requisiti previsti dall'articolo 38 del D.lgs. n°165 del 2001. Non possono, inoltre, essere stati destituiti, dispensati, licenziati o dichiarati decaduti da un pubblico impiego, per un motivo incompatibile allo stesso, né aver ricevuto condanne penali per reati ostativi al lavoro scelto. I candidati di sesso maschile, nati fino al 1985, devono essere in regola con gli obblighi di leva.

I dettagli sulla selezione

La selezione avverrà mediante l'espletamento di una prova scritta e di una prova orale. Queste prove saranno considerate superate, qualora si raggiungesse in entrambe un punteggio di almeno 21 su 30. Il punteggio totale massimo ottenibile è di 60 punti. In base al numero di candidati iscritti, potrebbe essere prevista anche una prova preselettiva. I primi 40 candidati, più coloro che avranno un punteggio uguale al quarantesimo, saranno ammessi alla selezione vera e propria. Il punteggio della prova preselettiva non influirà sul voto finale. Di seguito, elenchiamo le competenze e le conoscenze richieste:

  • Una buona conoscenza delle principali disposizioni attinenti al sistema universitario, con un particolare riferimento alla Legge n. 240/2010 e successive modificazioni e integrazioni;
  • Una buona conoscenza dello Statuto e dei regolamenti interni di Ateneo, con particolare riferimento al Centro Linguistico di Ateneo;
  • Una buona conoscenza della normativa vigente e delle prassi in materia di certificazioni, attestazioni internazionali e anche di accreditamento degli enti certificatori, con un particolare riferimento al decreto 62 del 10 marzo 2022, così come al riconoscimento di titoli, equipollenza, attività di CIMEA – Centro di Informazione sulla Mobilità e le equivalenze accademiche, nonché delle relative procedure amministrative;
  • Una buona conoscenza del Quadro Comune Europeo di riferimento per le lingue (QCER);
  • Delle ottime conoscenze informatiche legate al pacchetto Office, a internet, alla posta elettronica, alla suite Google Workspace e anche ai più diffusi sistemi di videoconferenza;
  • Un'ottima conoscenza del Learning Management System Moodle e delle principali teorie didattiche in ambito online;
  • Una buona conoscenza della lingua inglese, che si almeno a livello B1 del QCER;
  • Buone capacità di comunicazione, anche digitale, mediante l'utilizzo di informazioni in modo rapido e preciso, recuperando e filtrando i dati rilevanti;
  • La capacità di produrre materiale e condividere contenuti personalizzati, che siano in grado di aggiungere valore ai destinatari;
  • La capacità di attivarsi in maniera autonoma per la ricerca delle informazioni necessarie al proprio lavoro.

Come inviare la propria candidatura e la data di scadenza

La domanda potrà essere presentata solo online. Per farlo, bisognerà accedere con credenziali SPID o CIE alla piattaforma dell'ateneo, dedicata ai concorsi online, e seguire le indicazioni. Per ulteriori informazioni, e per accedere alla piattaforma, cliccate qui. La data di scadenza per l'invio della domanda è fissata alle ore 12 del 4 aprile 2024.

LEGGI ANCHE>>>Lavoro in Campania, noto Comune seleziona diplomati a tempo indeterminato: i dettagli sul concorso

Lascia un commento