Chiede un giorno di malattia al lavoro e un'ora dopo il capo si presenta a casa sua: com'è finita

Una tiktoker ha condiviso un'esperienza che lei stessa definisce traumatica. Dopo aver chiesto un giorno libero per malattia dal lavoro, il suo capo si è presentato a casa sua, arrivando perfino nella sua stanza da letto.

I diritti sindacali sono una conquista importantissima, che nel 2024 diamo per scontati, ma che sono stati ottenuti grazie a lunghe lotte e trattative. Oggi è normale chiamare la propria azienda e annunciare di non sentirsi abbastanza bene per lavorare. Un istituto di previdenza sociale pagherà quella giornata di lavoro all'azienda. Parlando di giornate di riposo per motivi di salute, su TikTok è diventato virale il video una ragazza che ha raccontato una sua esperienza personale. Alcuni anni fa, @mishyymbabyy lavorava come cameriera in un ristorante e viveva a 15 minuti a piedi dal locale in questione. Il racconto inizia così: "Una mattina mi sono alzata e mi sentivo malissimo".

"Avevo contratto un virus intestinale - prosegue - per cui ho deciso di prendermi un giorno di malattia. Ho chiamato il mio capo per avvisarlo e lui mi ha detto 'Ok, va bene, ciao'. Il mio coinquilino stava suonando la chitarra, gli ho chiesto di andare fuori perché volevo dormire un po' e riprendermi. Dato che c'era lui in giardino, ho lasciato la porta principale aperta". Circa un'ora dopo la telefonata, il titolare si è presentato a casa sua. "Mi ha detto di aver bussato più volte ma che nessuno gli ha risposto. Dato che non era chiusa a chiave, ha aperto la porta ed è entrato. Ha aggiunto di avermi chiamata a voce alta, prima di salire al piano di sopra, nella mia stanza da letto".

Prende un giorno di malattia a lavoro e il capo arriva a casa sua

"Mi sono alzata e l'ho visto ai piedi del letto, che muoveva la mano davanti la mia faccia. Ho letteralmente pensato che fossero le allucinazioni causate dalla febbre alta. Quando ho capito che era tutto vero, l'ho sentito che mi chiedeva se volessi un passaggio sul posto di lavoro, visto che mi sentivo poco bene. Gli ho chiesto cosa diavolo avesse gli passasse per la mente e gli ho detto che non sarei andata a lavorare". Nei passaggi successivi, la tiktoker aggiunge che la questione è finita lì: il suo capo è andato via subito. A distanza di un paio di settimane, però, l'ha licenziata. Ufficialmente c'entra "un'altra questione", ma la sensazione è che l'episodio in questione abbia interrotto il rapporto pacifico tra i due.

Chiede un giorno di permesso per malattia, ma il suo capo si presenta a casa
Chiede un giorno di permesso per malattia, ma il suo capo si presenta a casa

"Sarò per sempre perseguitata da questa interazione", ha scritto nella caption del video. Nei commenti, qualcuno le ha espresso solidarietà e altri hanno preferito iroizzare. "Prima ancora che iniziasse la storia, sapevo già che c'entrava l'industria della ristorazione", scrive uno. Un altro esagera: "Dopo questa, io mi sarei licenziato immediatamente, avrei chiamato la polizia e presentato denuncia. Forse avrei anche cambiato casa". Una terza persona fa sapere: "Anche io ho avuto un capo che si presentava a casa dei dipendenti se il motivo per cui non andavano a lavoro non la convinceva al 100%".

@mishyymbabyy

my hands really be trembling 💀 #storytime #boss #anxiety #fyp

♬ original sound - Mish

LEGGI ANCHE: Il dipendente chiede il permesso per malattia, il capo si presenta a casa sua e lo minaccia così

Lascia un commento