"Io e il mio fidanzato abbiamo due stanze da letto separate: è stata una scelta vincente"

Una coppia ha svelato che dormire in stanze da letto separate è stata "la miglior scelta" in assoluto ai fini di una pacifica convivenza. I due, curiosamente, prima che fidanzati erano stati coinquilini.

Una relazione sentimentale vive di diverse fasi. Dopo l'euforia dei primi mesi (e anni), subentra la routine e la ripetitività. La magia iniziale svanisce e vengono fuori anche i difetti dell'altra persona. Affinché un'unione resti salda, c'è bisogno anche di scendere a compromessi. Una coppia ha raccontato la propria esperienza a 'Business Insider'. I due vivono in due stanze da letto separate e questa scelta li ha aiutati moltissimo. Waverly Colville ha raccontato di aver conosciuto il suo fidanzato John quando i due condividevano un appartamento a Williamsburg con altre due persone. In quel periodo sono diventati una coppia a tutti gli effetti.

Una foto della coppia che vive in una casa con due stanze da letto separate.
Una foto della coppia che vive in una casa con due stanze da letto separate.

Nel 2020, approfittando del periodo di 'piena pandemia', sono riusciti a trovare un appartamento a "ottimo prezzo" nella stessa città, solo per loro due. "Da coinquilini, abbiamo trascorso ore e ore a socializzare e siamo diventati amici subito. Qualche mese dopo, siamo diventati una coppia a tutti gli effetti e nessuno si è sorpreso", scrive la donna su Business Insider. Waverly poi scherza sulla decisione di 'restare' coinquilini: "Ci sono tanti pro: se vuoi vedere il tuo fidanzato devi camminare per 10 secondi; inoltre lo conosci benissimo perché ci hai vissuto insieme e alla base del vostro rapporto c'è una forte amicizia. Siamo abituati a vivere insieme, non abbiamo attraversato quella fase in cui una coppia prova la convivenza per la prima volta".

La coppia che vive insieme, ma in due stanze da letto separate

"Proprio per questi motivi, quando ci siamo trasferiti insieme, abbiamo capito che c'era bisogno di due stanze da letto separate, com'era stato nei due anni precedenti", fa sapere Waverly. Cercando una casa dove convivere, i due hanno visitato alcuni appartamenti con una sola stanza da letto matrimoniale, che però "non facevano per loro". A seguito di una ricerca più approfondita, è arrivata la casa perfetta: due stanze da letto, un giardino per il cane e una lavanderia condivisa.

"Ognuno ha la sua stanza, ma solo nella mia c'è il letto matrimoniale. Dormiamo insieme, ma il resto della giornata lo trascorriamo separati. Io ho tutte le mie cose nella mia stanza, John ha le sue: vestiti, scrivania, computer e via discendo. La sua stanza è quella più vicina al giardino, ma è piccola e un letto matrimoniale non ci entra. Siccome lavora da casa, può far uscire più facilmente il cane. Dormiamo insieme la notte, ma le stanze sono separate, come facevamo quando eravamo coinquilini. Ognuno pulisce e riordina la sua. Anche le lavatrici le facciamo separamente. Dividiamo equamente le bollette, le spese per il cane e il resto. Non so se abbia evitato litigi, perché viviamo così da sei anni, ma posso dire che non abbiamo mai discusso per l'invasone degli spazi altrui".

LEGGI ANCHE: Buttano fuori di casa la coinquilina portando via le sue cose e cambiando le serrature: il motivo

Lascia un commento