Tutto il personale si licenzia nello stesso giorno, negozio costretto a chiudere: dov'è successo

L'intero personale di un negozio si è licenziato nello stesso giorno, costringendo di fatto l'attività a chiudere temporaneamente. Ecco cos'ha portato i dipendenti a dire "basta" e mettere in difficoltà i manager.

Si dice che la forza delle aziende siano i suoi dipendenti. Ecco perché maltrattarli non ha praticamente mai conseguenze positive. Lo scorso venerdì sei dipendenti di un negozio si sono licenziati. Ci troviamo negli Stati Uniti, stato del Winsconsin, città di Mineral Point. Sei dipendenti di Dollar General (supermercati che vendono di tutto) hanno presentato le dimissioni contemporaneamente nel giorno della Festa della Donne. A parlare della decisione ai telegiornali è stata una di loro, Trina Tribolet. "Da dicembre a marzo ho lavorato sette giorni a settimana. Lo scorso weekend, dopo che mi sono licenziata, è stato il primo libero del 2024".

"Ero la general manager di questo negozio. Dovevo gestire io le ore lavorative dello staff. I dipendenti erano pochi e, per questo, dovevo coprire i turni facendoli lavorare almeno sei giorni a settimana", ha ammesso. L'idea di lasciare era nell'aria da tempo: "Già a inizio gennaio parlavamo di licenziarci tutti. Era estenuante. Alla fine, abbiamo atteso l'8 marzo, per goderci il primo weekend interamente libero da Natale. Abbiamo lasciato dei fogli scritti a mano sulla porta, abbiamo chiuso e siamo andati via". La donna aggiunge che "non è stata una decisione facile", ma a un certo punto si è resa necessaria visto che tutti e sei i dipendenti si sentivano "sfruttati e malpagati".

Tutto il personale del negozio si licenziano allo stesso momento

"Ci piaceva il contatto con le persone. Avevamo molti clienti affezionati che venivano ogni giorno e ci donavano un sorriso", aggiunge. Oltre alle ore di lavoro "eccessive" e il poco apprezzamento da parte dei superiori, c'entra anche la politica interna riguardante il cibo. "Doniamo ai banchi alimentari, ma ci sono delle regole interne che non condivido e solo una parte, di fatto, va agli altri. Il caffè che è prossimo alla scadenza dobbiamo buttarlo. Stesso discorso per i dolci: ci sono bambini che vorrebbero mangiarli anche se mancano pochi giorni alla scadenza, ma dobbiamo buttarlo".

Il cartello lasciato dai dipendenti, che salutano i clienti più affezionati
Il cartello lasciato dai dipendenti, che salutano i clienti più affezionati

Stando a quanto scrive 'Unilad', il negozio è rimasto chiuso per tre ore sabato 9 marzo, per poi riaprire in tarda mattinata grazie ad altri dipendenti di Dollar General di altre località. Un portavoce ha fatto sapere che "c'è già del nuovo staff" nel punto vendita in questione. "La nostra azienda si impegna a fornire un ambiente dove i dipendenti possono sentirsi apprezzati e dove possano fare carriera". Trina Tribolet ha dichiarato di volersi prendere "una pausa" dal lavoro e di non essere alla ricerca di un nuovo impiego, mentre i suoi cinque ex colleghi, a suo dire, avrebbero già trovato altro.

LEGGI ANCHE: "Mi sono licenziata pochi mesi dopo una cena di lavoro: tutta colpa di una frase del mio capo"

Lascia un commento