"Sono un'assistente di volo: vi chiedo di evitare questo comportamento quando siete a bordo"

Un'assistente di volo ha elencato un comportamento molto comune tra i passeggeri che per chi fa il suo lavoro rappresenta una mancanza di rispetto. Ecco perché la donna ha suggerito a chiunque legga di evitarlo quando si è a bordo.

Molti di noi, se dovessero scegliere il mezzo di trasporto preferito, indicherebbero l'aereo. D'altronde, quasi sempre, è l'inizio di un'avventura ambientata in un luogo lontano e sconosciuto. A differenza di autobus e treni, a bordo viene svolta una dimostrazione di sicurezza che è obbligatoria per legge. Sarebbe obbligatorio anche seguirla e prestare attenzione agli assistenti di volo, cosa che chi viaggia di frequente non fa. Nella fase centrale del volo, hostess e steward passano con il carrello degli snack e delle bevande; alcune compagnie provano a vendere anche altri oggetti, come gratta e vinci o profumi.

Chi è stato un lavoratore al contatto con il pubblico sa bene che questo mestiere dà tante soddisfazioni e altrettanti grattacapo. È praticamente inevitabile avere a che fare, almeno una volta al giorno, con un cliente pretenzioso, scortese e maleducato. Ecco perché i più sensibili ed empatici provano a non arrecare alcun fastidio a camerieri, cassieri e assistenti di volo. Una donna che lavora come hostess ha condiviso un video in cui spiega quale comportamento, molto comune tra i passeggeri, è visto come "parecchio irrispettoso" da lei e chi fa questo lavoro.

Un'assistente di volo parla di un comportamento da evitare a bordo

Allie Malis, in un'intervista con la CNN, ha parlato di un tema molto caldo a bordo degli aerei: i cambi di posto. "La cosa che più ci fa innervosire è quando un passeggero chiede a un altro di cambiare posto e prendersi quello per cui è stato pagato un extra. Quasi sempre, nasce una discussione e siamo costretti a intervenire. La legge dice che non possiamo proibire la trattativa, ma quasi sempre veniamo chiamati a intervenire perché ci sono dei litigi. Quindi non chiedete mai a chi ha il posto più comodo di scambiarlo, anche se è per stare più vicino ai vostri bambini".

Un'assistente di volo ha chiesto a chi l'ascolta di evitare di chiedere di scambiare i posti ad altri passeggeri.
Un'assistente di volo ha chiesto a chi l'ascolta di evitare di chiedere di scambiare i posti ad altri passeggeri.

Poi l'assistente di volo ammette che a chi fa il suo lavoro farebbe più comodo avere le persone sedute come desiderano, perché si eviterebbero molti problemi e i passeggeri più piccoli non soffrirebbero di ansia da separazione. Tuttavia, nessuno dovrebbe provare a ottenere gratis il posto per cui qualcun altro ha pagato un extra. Forse, però, qualcosa potrebbe cambiare in tal senso. Pochi giorni fa, Alfonso Rodriguez, presidente dell'associazione dei consumatori spagnoli, ha presentato una proposta alla Commissione Europea. In sintesi, si chiede che le compagnie low cost smettano di chiedere un extra per prenotare il posto a bordo. Consapevole che è una richiesta difficile da soddisfare, ha chiesto di trovare una via di mezzo: dovrebbe essere obbligatorio che le persone che viaggiano con bambini di età inferiore ai 12 anni possano sedersi di fianco senza pagare alcun extra.

LEGGI ANCHE: "Sono un assistente di volo e ti sconsiglio di mangiare in aereo", i motivi

Lascia un commento