"Siamo giovani scambisti: la realtà sul nostro stile di vita non è quella che pensate"

Una coppia di scambisti che sta insieme da 15 anni sostiene che “mischiare è naturale e normale” e non è un’esclusiva di coppie di mezza età. Anche loro, che hanno poco più di trent’anni, si divertono e la trovano cosa buona e giusta.

Per chi è cresciuto con la morale cattolica, lo scambismo è il male assoluto. La verità è che, in giro per il mondo, sono sempre di più le coppie aperte, nelle quali i componenti includono volentieri altre persone esterne per aumentare il divertimento. Olivia, 31 anni e il suo partner Gage, di 32 sono giovani scambisti. Insieme da 15 anni, nel 2017 hanno deciso di rendere la propria coppia aperta. Gage afferma: “Il termine scambisti ha una connotazione negativa. Negli ultimi anni sono aumentati i giovani e per noi è un fatto positivo. Non è più una esclusiva per persone di mezza età o anziani. Oggi vediamo coppie giovanissimi scambiarsi favori con altre anziane”.

 

Tutto è iniziato quando Olivia ha espresso il desiderio di andare a letto con “altre donne”. Dopo averne parlato con il partner, i due hanno deciso di esplorare tali desideri insieme. Da allora, sono diventati scambisti. A volte vanno insieme, altre volte separatamente. “Non è mai una vacanza o un soggiorno di qualche giorno. Quando abbiamo tempo libero, ci lanciamo in questa avventura, ma poi torniamo a casa”. Olivia assicura: “Non c’è nessuna gelosia. Io e il mio partner comunichiamo molto bene e la nostra relazione si è rafforzata”. Poi va oltre: “Quando finisci a letto con un’altra persona e poi torni con il tuo partner, vieni colpita da una botta improvvisa di amore e affetto verso di lui. È come tornare nella fase della luna di miele”.

I giovani scambisti e la realtà su questo stile di vita

Olivia assicura: “Se uno di noi decidesse di interrompere questo stile di vita, non ci sarebbe nessun problema. Non abbiamo bisogno dello scambismo per essere felici, è solo un di più”. La donna, che lavora come assistente di volo part-time, ha parlato della prima volta con un’altra coppia. “Abbiamo avuto delle esperienze in solitaria. Inizialmente io andavo solo con donne. Poi abbiamo deciso di aprirci ad altre coppie. Non vedevo l’ora ma al contempo avevo paura della prima volta. A un certo punto, ho perfino detto a Gage di tornare a casa mentre eravamo in macchina. Alla fine siamo andati, è bastato un drink ed è tutto diventato naturale. Non c’era pressione. Siamo finiti a letto ed è stato bellissimo”.

Olivia e Gage sono due giovani scambisti discretamente famosi sui social.
Olivia e Gage sono due giovani scambisti discretamente famosi sui social.

Quello degli scambisti è un mondo eterogeneo: “Quando andiamo alle feste, conosciamo dottori, avvocati, poliziotti, medici. Non ci sono solo anziani. Ci sono esseri umani che, dopo anni di matrimonio, vogliono assecondare dei desideri carnali e decidono di farlo in coppia. Gli eventi non sono come li descrivono i media: siamo tutti vestiti e al massimo ce li togliamo dopo, ma sono feste normalissime all’inizio”. In inglese “scambisti” è “swingers”: “Il termine è sempre meno usato. Oggi si parla di matrimoni aperti o relazioni non-monogame”. Lo scambismo è anche un modo per arrotondare: i due hanno un’app con oltre 20.000 utenti da tutto il mondo e presto avrà luogo il loro primo evento, a cui dovrebbero partecipare oltre 300 persone: “Questa è la dimostrazione che esistono tantissime persone con desideri uguali ai nostri”, conclude Gage.

LEGGI ANCHE: "Il mio fidanzato è in sedia a rotelle: com'è la nostra vita di coppia"

Lascia un commento