Pensa che il gatto sia infortunato e spende 900€ dal veterinario, poi scopre la verità

Una donna ha parlato di una avventura oggettivamente clamorosa che le è capitata di recente. Il suo gatto teneva una delle zampe anteriori costantemente alzate, facendole pensare che fosse infortunato. Dopo una visita del veterinario (costata oltre 900€), ha scoperto la verità.

Siamo davvero in grado di capire i nostri animali domestici? Una donna di nome Sidney Morgan, da qualche giorno, ha oltre 900€ in meno sul conto corrente bancario per "colpa" del suo gatto. I fatti: nelle scorse settimane il suo gatto di tre anni, Abby, teneva una delle zampe anteriori costantemente alzata, anche quando camminava. La 28enne, che ha anche un cane in casa, ha temuto che Abby fosse stata ferita, accidentalmente o no, dal cane, o che fosse stata vittima di un infortunio domestico. All'inizio non ha dato molto peso alla zampa perennemente alzata, controllandola più volte e notando come non ci fosse alcun problema vero e proprio, quantomeno visibile.

Dopo due settimane in cui Abby continuava a camminare come se fosse zoppa, l'ha portata per tre volte dal veterinario per tutti gli accertamenti del caso. Ci è voluta una radiografia, una siringa di antidolorifici e vari esai del sangue per capire che, in fin dei conti, non c'era nulla di cui preoccuparsi. La sua gatta era semplicemente 'gelosa' che la padrona non le dedicasse le stesse attenzioni del passato. "In quei giorni avevo il cane malato in casa e non ho fatto le solite coccole ad Abby", ha ammesso la 28enne californiana. "Lei ha reagito fingendo per tutto il tempo di avere una zampa rotta per ricevere attenzioni".

Il gatto che fa finta di essere infortunato (e fa spendere quasi 1000€ alla sua padrona)

Condividendo la storia sui social, la ragazza ha ricevuto numerosi commenti. Diverse persone sono convinte che il gatto abbia sviluppato la sindrome di Munchausen, che porta una persona a fingere una malattia affinché gli altri le diano attenzioni. "Miagolava in maniera strana e rumorosa, fingeva di essere zoppa - racconta la padrona - non c'erano ferite o gonfiori. Ho pensato che fosse stato il cane, ma sembrava impossibile. Poi ho valutato l'ipotesi delle piante spinose, ma non c'era nulla. Sono andata nel panico, ho chiamato il mio veterinario di fiducia. Tre appuntamenti mi sono costati quasi 1000$, tra raggi X, analisi del sangue e delle urine e siringhe di antidolorifici".

Il gatto che finge l'infortunio
Il gatto che finge l'infortunio

Nessun problema è stato riscontrato: "Era sanissima. Le abbiamo dato perfino degli antidolorifici inutilemten. A quel punto abbiamo collegato la malattia del cane al suo comportamento. È una gatta molto intelligente e un'ottima attrice, quindi non mi sorprende". Oggi la 28enne non ci casca più: "Appena vede che accarezzo il cane per periodi prolungati, torna alla tattica dell'infortunio. E io le dico: 'Ok, ora mi stai prendendo palesemente in giro'". Da quel giorno, assicura: "Le do ancora più attenzioni. Lei ricambia facendo delle fusa più potenti che mai". Abby è stata trovata a pochi mesi di vita con una grave forma di polmonite, ma oggi è sanissima: "Dorme nel letto con me, quindi le coccole non le mancano. Vuol essere sempre al centro dell'attenzione. Posso solo dire di essere felice che non abbia problemi di salute. Invito comunque i padroni di gatti a non sottovalutare sintomi insoliti".

@sydnimini

Spent $1K to find out she just wanted more attention 😅 #catsoftiktok

♬ Angel - Sarah McLachlan

LEGGI ANCHE: Golden Retriever prova a fare amicizia con un gatto strano: il siparietto è comico

Lascia un commento