Trovano un serpente a due teste, ma lo operano subito: il motivo

La vista di un serpente a due teste colpisce sempre l'essere umano. Nel caso di specie, però, i veterinari hanno deciso di operare l'esemplare in questione: ecco la sua storia, dall'inizio.

Come, quando e perché un serpente nasce con due teste? Premessa: è un tema complesso che andrebbe approfondito nelle sedi opportune, per cui ci limiteremo a fornire una spiegazione sommaria comprensibile a tutti. Il fenomeno che porta alla nascita di un serpente con due teste si chiama policefalia. Capita che, durante lo sviluppo embrionale, avvenga un errore nella divisione cellulare, generando due teste anziché una. Le cause esatte non sono chiare, ma può essere un mix di genetica e ambiente (la madre, ad esempio, è esposta a temperature estreme oppure entra in contatto con sostanze chimiche). Per quanto affascinanti, i serpenti a due teste hanno difficoltà a sopravvivere in natura, perché entrambe possono competere per il cibo e avere "idee" diverse in merito alla fuga dai predatori.

Lo scorso 15 marzo un serpente a due teste è stato portato presso il Powder Valley Nature Center, afferente al Missouri Department of Conservation. L'animale è stato trovato nel 2017 da una famiglia del Missouri, che lo aveva ribattezzato Tiger-Lily, proprio perché in un unico corpo ci sono due personalità. Pochi giorni dopo averlo ricevuto dalla famiglia in questione, hanno scoperto un grave problema di salute. Il serpente (o i serpenti?) starnutiva sangue subito dopo aver ricevuto del cibo. Per questo motivo, la naturalista Lauren Baker, ha subito chiesto l'intervento di veterinari esperti in cura dei rettili.

Il serpente a due teste viene operato

I veterinari hanno scoperto che le ovaie di Tiger-Lily si trovavano in una fase di stasi pre-ovulatoria. In estrema sintesi, è successo che per colpa del suo difetto fisico, anche le ovarie non funzionassero a dovere. Per quanto il ciclo riproduttivo fosse normalmente iniziato, i follicoli non hanno ovulato, pur continuando a crescere e rimanere fermi nelle ovarie. Normalmente sarebbero diventate uova. "Con il passare del tempo, questo avrebbe portato a un'infiammazione grave e al conseguente rischio di infezione", ha scritto il veterinario Michael Warshaw in un comunicato ufficiale.

Il serpente a due teste. Credits: mdc.mo.gov
Il serpente a due teste. Credits: mdc.mo.gov

Per questo motivo, Tiger-Lily è stata operata e le sono state rimosse le ovarie, definite "anormali" dagli esperti. Avrà bisogno di un mese per recuperare, prima di poter tornare presso il centro di conservazione che l'ha presa in affido. È un esemplare della razza "serpente dei ratti" (Pantherophis obsoletus), non velenosa e molto comune negli Stati Uniti. La sua 'storia' è iniziata nel 2017 a Stone County, nel Missouri. Una famiglia l'ha notata vicino casa propria e, dopo averla tenuta in cura per qualche anno, l'ha segnalata alle autorità, chiedendo che venisse Tiger-Lily. Da un'attenta analisi, è emerso che Tiger-Lily è in realtà l'unione di due gemelli congiunti, mai separati per colpa di un difetto alla nascita. Vederli è raro perché nel loro habitat naturale i serpenti a due teste sopravvivono pochi mesi.

LEGGI ANCHE: Trova un serpente a due teste nel giardino e se ne prende cura: la loro (bellissima) storia

Lascia un commento