500 ragni velenosi gli invadono casa e uno lo morde: com'è andata a finire

Un uomo di 60 anni ha scoperto che in casa sua c'erano 500 ragni velenosi. Uno di questi lo ha morso, per due volte. Oggi è vivo, ma le conseguenze di quel pomeriggio di follia sono evidenti sul suo corpo.

Al mondo esistono milioni di persone aracnofobiche. La vista di un solo ragno - non importa se velenoso o no - causa loro sensazioni di panico puro. immaginate di trovarvelo sul braccio o sulla mano mentre vi morde. Questo è quanto successo a Ivan Savage, 60enne ex personal trainer che oggi vive a Slought, piccola città inglese nella contea del Berkshire. I fatti sono accaduti a fine agosto, ma l'uomo ne ha parlato con la stampa solo oggi, che è fuori pericolo. L'uomo, mentre guardava la tv, ha sentito una puntura sul suo braccio. Qualche ora dopo, ha scoperto che la colpa era di un esemplare di Steatoda nobilis, che in inglese corrente si chiama "falsa nobile vedova". Il ragno lo ha morso sul braccio e una seconda volta sulla mano.

Questo il ragno velenoso che ha morso Ivan. By Alexis Lours - Own work, CC BY 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=114760823
Questo il ragno velenoso che ha morso Ivan. By Alexis Lours - Own work, CC BY 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=114760823

L'uomo ha chiamato il 999 (numero unico per le emergenze nel Regno Unito) segnalando l'accaduto e svenendo pochi minuti dopo la fine della telefonata. I paramedici lo hanno soccorso e portato in ospedale nel reparto emergenze. L'uomo aveva sviluppato una sepsi e i medici avevano seriamente considerato di amputargli un braccio, dal momento che il veleno stava attraversando tutto il corpo. "Lì per lì non mi sono preoccupato. Ho visto molti ragni nella mia vita. Poi, però, ho iniziato a sentirmi malissimo e i paramedici mi hanno detto di aprire la porta nel caso in cui fossi svenuto. Ricordo solo di aver perso i sensi e di essermi svegliato in ospedale".

L'uomo scopre che c'erano 500 ragni velenosi a casa sua

"Sentivo caldo, ero bollente, ma al contempo le ossa mi sembravano ghiacciate", ha dichiarato qualche mese più tardi. Secondo quanto scrive 'The Mirror', l'uomo è rimasto incosciente per tre giorni al Wexham Park Hospital di Slough. Evitiamo di mostrare le immagini, ma l'uomo ha perso parte della pelle della mano, mentre per fortuna il suo braccio è rimasto intatto e non c'è stato bisogno di amputarlo. Dopo essersi risvegliato, Ivan è rimasto per altri dieci giorni in ospedale. In primis i medici volevano tenerlo sotto osservazione, ma nel frattempo a casa sua è arrivato anche un team che ha disinfestato l'intera abitazione.

Gli esperti hanno scoperto che c'era un nido contenente oltre 500 'finte vedove', ma anche decine e decine di  ragni lupo. "Vivo a poche decine di metri da un fiume, è umido. Casa mia è il posto perfetto per la proliferazione di questi animali". La scorsa estate, l'intero sud dell'Inghilterra è stato interessato da una vera e propria invasione di ragni. La 'finta vedova', a dire degli esperti, era "molto rara" fino agli anni '80 in quest'angolo del mondo, ma negli ultimi quattro decenni è cresciuta esponenzialmente di numero. È una specie velenosa che non attacca spesso gli esseri umani, ma quando lo fa causa problemi seri. "I medici mi hanno detto che bastavano 12 ore senza antidoto per perdere la vita a seguito di quel morso - conclude Ivan - e oggi la mano è quasi del tutto insensibile. Ho difficoltà a muoverla e afferrare oggetti. Se vedete una finta vedova, state attenti: fuggite o uccidetela. Non sottovalutatela".

LEGGI ANCHE: Vive con una scimmia ragno in casa: "Non c'è un momento di tranquillità"

Lascia un commento