Vola in prima classe per la prima volta, poi ammette: "Stupendo, ma non lo rifarei per questo motivo"

Una giornalista ha prenotato un volo in prima classe, che costerebbe 5.500€. A suo dire, è stato "stupendo" e indubbiamente "il miglior volo della sua vita". Nonostante ciò, non lo rifarebbe - e probabilmente non lo rifarà mai.

Molti di noi, sulla carta, possono permettersi un viaggio in aereo in prima classe, ma evitano di prenotarlo per non prosciugare il conto corrente bancario. Una giornalista del Business Insider lo ha fatto e, in estrema sintesi, ha definito l'esperienza "stupenda", ma è anche certa che non la ripeterà in futuro. Monica Humphries ha volato da Los Angeles ad Auckland, in Nuova Zelanda, con la compagnia Air New Zeland, che l'ha ospitata gratuitamente per mostrarle le nuove cabine totalmente rinnovate. "Era la mia prima volta, ed è stata sicuramente l'esperienza più chic della mia vita. Appena entrata, ho subito capito che non sarebbe stato un volo qualunque".

"Prima ancora che mi sedessi - prosegue - mi sono sentita trattata come una regina. Un assistente di volo mi versava del vino, un altro riponeva la valigia nel ripostiglio, un terzo mi ha dato il benvenuto". Un viaggio del genere in prima classe costa almeno 6.000 dollari sola andata. "Non avevo mai speso più di 1400 dollari per un volo intercontinentale. In vacanza dormivo spesso nella mia tenda usata pagata 20 dollari", spiega la Humphries. "Mi hanno dato un asciugamano calda prima della cena. Hanno rifatto il letto per me. Appena sveglia, mi hanno servito un caffè e un frullato di frutta fresca". Tuttavia, un pensiero era ricorrente: "Continuavo a pensare che anche se ero nel lusso, l'aereo avrebbe comunque impiegato 12 ore, come se fossi stata in Economy. Tutto il vino del mondo non poteva distrarmi dal fatto che mi trovavo in uno spazio ristretto e che avrei comunque avvertito il jet-lag nei giorni seguenti".

"Volare in prima classe: bello ma non lo rifarei"

"Se insieme alla business class, mi avessero dato un aereo con il turbo che avrebbe impiegato 5 ore anziché 10, allora tornerei a farlo e spenderei quei soldi. 10.000 dollari ti fanno fare tante cose: pagare mesi di affitto, l'anticipo di un'auto, varie escursioni. Li spenderei più volentieri per tornare in una casa sul mare sulla Grande Barriera Corallina". Un'altra ragione per cui non tornerà a farlo riguarda l'impatto ambientale. "La Business Class inquina di più. Ci sono meno persone nello stesso spazio. Pensateci. In una sola fila, si siedono tre persone; nell'Economy, lo stesso spazio è occupato da nove persone".

La giornalista ha volato una sola volta in vita sua in prima classe e probabilmente sarà anche l'ultima.
La giornalista ha volato una sola volta in vita sua in prima classe e probabilmente sarà anche l'ultima.

E infine: "Non ho disabilità, sono giovane e in salute. Mi sento privilegiata a poter acquistare un biglietto aereo: non tutti nel mondo posso farlo. Se mi siedo in Economy, arrivo comunque a destinazione e impiego lo stesso tempo. Sono in un punto della vita in cui ogni dollaro che spendo è importante, quindi evito di prenotare biglietti in prima classe. È  stata un'esperienza stupenda, che probabilmente non ripeterò mai più. Posso considerarlo per la mia luna di miele, ma resta il fatto che un volo di 12 ore, andata e ritorno, lo pagherei comunque 10.000$".

LEGGI ANCHE: Coppia pretende un posto in prima classe gratis per il figlio e ritarda la partenza dell'aereo: il finale è disastroso

Lascia un commento