MotoGP, Jorge Martín come Bagnaia e Casey Stoner: il risultato ottenuto in Portogallo è molto particolare

Il risultato ottenuto da Jorge Martín, nel corso dell'ultimo Gran Premio di MotoGP, ricorda quelli ottenuti da Marco Bezzecchi, Francesco Bagnaia e Casey Stoner: scoprite con noi per quale motivo.

Sono passati, ormai, tre giorni dalla fine del secondo Gran Premio di questa stagione del Motomondiale, ma si parla ancora molto di quanto accaduto domenica a Portimão, in Portogallo. Prima di tutto, per il famigerato incidente che ha coinvolto Marc Márquez e Francesco Bagnaia. Tra i due piloti, infatti, c'è stato un contatto, ed entrambi sono caduti, circa a metà del Gran Premio. Dopo aver effettuato delle indagini, i commissari hanno parlato di un incidente di gara, e non hanno inflitto alcuna penalità a nessuno dei due piloti. L'incidente è, comunque, diventato un caso, di cui tutti stanno parlando. Anche i tre piloti che hanno raggiunto il podio della gara portoghese, Jorge Martín, Enea Bastianini e Pedro Acosta hanno discusso dell'incidente, come abbiamo scritto in questo articolo.

A proposito del podio, si è trattato di un podio decisamente interessante, per diversi motivi. Prima di tutto, perché Pedro Acosta è diventato il terzo pilota più giovane della storia della MotoGP a raggiungere il podio in una gara. Poi, perché Enea Bastianini è tornato sul podio, dimostrando di essere tra i contendenti al titolo quest'anno. Infine, per la grande vittoria di Jorge Martín, che gli ha permesso di raggiungere il primo posto nella classifica parziale del Motomondiale.

MotoGP, la vittoria portoghese di Jorge Martín ha qualcosa in comune con Bagnaia e Stoner

Per il pilota spagnolo, il 2024 si prospetta un anno decisamente interessante. Dopo aver raggiunto la seconda posizione, nel 2023, l'alfiere del team Pramac spera di vincere il Mondiale quest'anno, e, per ora, è il primo pilota in classifica. La vittoria del ventiseienne madrileno, inoltre, è davvero particolare, per un'interessante caratteristica. Il numero adottato dallo spagnolo in MotoGP, infatti, è il numero 89, e la sua vittoria in Portogallo è la numero 89 della Ducati. Ma c'è di più: il risultato di Jorge Martín è simile al risultato ottenuto da due campioni del mondo e da un altro pilota, attualmente in gara.

motogp-ducati-jorge-martin-bagnaia-stoner
Il risultato ottenuto da Jorge Martín è davvero particolare. (Fonte: MotoGP - Twitter - X).

Ebbene sì: ripercorrendo la serie di vittorie ottenute dai piloti su moto Ducati, infatti, si trovano risultati simili a quello ottenuto dallo spagnolo in Portogallo. La vittoria numero 23 della moto Ducati, infatti, è stata di Casey Stoner, che aveva adottato il numero 23. Andando più avanti, la vittoria numero 63 è di Francesco Bagnaia, che scelse il numero 63, prima di diventare il numero uno al mondo. Infine, anche Marco Bezzecchi, che ha scelto il numero 72, ha ottenuto la vittoria corrispondente, la settantaduesima della storia Ducati. Anche Bezzecchi e Martín sono destinati a diventare campioni del mondo come i primi due? Lo scopriremo nei prossimi mesi!

LEGGI ANCHE>>>Miami Open, Jannik Sinner gioca a calcio con un compagno insolito: la scena è tenerissima

Lascia un commento