Vanina, la fiction Mediaset con Giusy Buscemi scatena una grossa polemica: "Perché è un grande no!"

La serata di ieri su Canale 5 ha visto il debutto tanto atteso della nuova fiction poliziesca "Vanina", che ha subito catturato l'attenzione degli spettatori con la sua trama avvincente e il cast di talentuosi attori, tra cui spicca la protagonista Giusy Buscemi, ex Miss Italia e brillante interprete di ruoli complessi. Eppure non sembrerebbero essere mancate delle polemiche: ecco dovute a cosa.

La serie "Vanina", in onda ieri su Canale 5, tratta dai romanzi di Cristina Cassar Scalia e prodotta dalla Palomar, narra le vicende di Vanina, un giovane vicequestore di Catania (Giusy Buscemi) che si ritrova a guidare la squadra Omicidi dopo la tragica morte del padre, un ispettore vittima della mafia. Il suo impegno e la sua determinazione nel combattere il crimine sono al centro di una trama ricca di colpi di scena e misteri da risolvere. Non manca tuttavia, anche una trama sentimentale.

Nella prima puntata, la storia si è concentrata su un avvelenamento avvenuto in una gelateria di Catania, che ha portato diversi cittadini in ospedale e ha lasciato senza vita il proprietario, Agostino Lomonaco (ucciso nel suo ufficio). Vanina e la sua squadra si sono subito lanciati nell'indagine per scoprire la verità dietro questo oscuro crimine, svelando una serie di intrecci e segreti. Contemporaneamente, il magistrato Paolo (Giorgio Marchesi) è tornato alla carica con la protagonista, sua ex.

Vanina, i primi commenti alla fiction Mediaset con Giusy Buscemi: cosa non ha convinto

Nonostante il successo della prima puntata, alcuni spettatori hanno espresso dubbi riguardo a un dettaglio che ha destato qualche critica sui social media. Si tratta dell'accento siciliano dell'attore Giorgio Marchesi, che interpreta il ruolo del magistrato Paolo. Mentre alcuni apprezzano il tentativo di avvicinarsi alla sonorità locale, altri lo ritengono "caricaturale" e "finto", preferendo un approccio più autentico con attori siciliani nativi. Su Twitter/X, diversi commenti hanno evidenziato questo aspetto, sottolineando l'eccellenza recitativa di Marchesi ma anche l'importanza di una rappresentazione linguistica fedele alla realtà. Certi utenti hanno suggerito che sarebbe stato preferibile scegliere un attore siciliano per il ruolo e hanno elogiato, ad esempio, la performance degli attori che interpretano gli agenti di polizia.

"Marchesi che fa il siciliano non si può sentire", scrive un utente, esprimendo così una certa delusione per l'accento dell'attore. "Per me è un grande NO! Ma xkè era così difficile trovare un bravo attore siciliano", si legge in un altro commento, evidenziando il desiderio di una maggiore autenticità nella rappresentazione dei personaggi. Un'altra voce critica osserva: "Non è difficile, non ci provano proprio! Ma con tutti i bravi attori siciliani che ci sono in giro, proprio Marchesi dovevano prendere x interpretare Paolo? Ma perché? Ti giuro ogni scena sentirlo parlare è stato uno strazio".

Vanina
Commenti Twitter/X alla fiction Vanina

Malgrado queste critiche, la maggior parte degli spettatori ha elogiato la trama avvincente e l'interpretazione di Giusy Buscemi nel ruolo di Vanina, lodandone la determinazione e la forza emotiva. Insomma, la serie ha comunque diversi punti di forza oltre alla questione dell'accento. Le prossime puntate di "Vanina" promettono ulteriori colpi di scena e sviluppi intriganti, tenendo alta l'attenzione degli spettatori. Si confermerà una delle serie poliziesche più interessanti del panorama televisivo italiano? Non resta che attendere per stabilirlo con certezza.

LEGGI ANCHE: La Promessa, anticipazioni giovedì 28 marzo: Jimena colpita alla testa, chi è l'aggressore?

Lascia un commento