Roma, porta sempre cibo ai piccioni e gli abitanti di Subaugusta la avvertono con un biglietto infame: "La smetta perché..."

Roma, una signora lascia sempre a terra del cibo per i suoi 'amici' piccioni, ma gli abitanti del quartiere Subaugusta non sembrano gradire quest'operazione e lasciano per lei un cartello eloquente: ecco cosa recita il biglietto incollato all'albero.

Roma è una delle città più affascinanti al mondo, ricca di storia, arte e cultura. Ogni angolo della Capitale racconta una storia millenaria, dalle imponenti rovine romane ai maestosi monumenti barocchi. Tuttavia, anche questo posto così bello e apprezzabile può avere i suoi lati negativi, come il problema dei piccioni che spesso infestano le piazze e i quartieri. Tali volatili sono creature ambivalenti: da una parte alcuni li apprezzano per la loro presenza pittoresca, mentre altri li trovano fastidiosi e dannosi per l'ambiente urbano. Nel quartiere di Subaugusta, questa dicotomia è ben evidente grazie alla presenza di una signora che nutre regolarmente i piccioni con cibo lasciato per loro per strada.

Questa signora, vista dagli abitanti del quartiere come una sorta di "protettrice" dei piccioni, ha il suo rituale quotidiano di lasciare del cibo per i volatili. Tuttavia, la situazione ha preso una piega inaspettata quando è emerso che i piccioni non toccano affatto il cibo lasciato dalla donna. Invece, sono gli stessi residenti a dover ripulire la strada ogni mattina dall'eccesso di cibo che nessuno mangia. Stanchi di questa situazione paradossale, alcuni che vivono nel quartiere a due passi da Cinecittà hanno deciso di agire con cartello.

Roma, lascia a terra il cibo per i piccioni ma questi non lo mangiano. Gli abitanti di Subaugusta insorgono con un cartello

Gli abitanti di Subaugusta, stanchi della situazione, hanno affisso un cartello su un albero, visibile a tutti. Il biglietto, seppur diretto e forse un po' infame, è diventato un simbolo della frustrazione di coloro che devono ripulire il disordine lasciato per i piccioni nonostante gli sforzi della signora. Il foglio recita: "Per la signora che porta il cibo ai piccioni... La smetta di buttare il cibo per terra perché noi tutte le mattine lo puliamo, quindi i suoi ca**o di piccioni non lo mangiano".

Roma
Fonte: Instagram @fenomenologia_urbana

Questo messaggio, offerto dalla pagina Instagram @fenomenologia_urbana con la sua combinazione di sarcasmo e disappunto, ha attirato l'attenzione sui contrasti e le sfide che possono emergere nella convivenza con la fauna urbana. Mentre alcuni possono vedere la signora come altruista e premurosa verso gli animali, altri la vedono come una fonte di disturbo e inconveniente per la pulizia e l'igiene della città. Questa vicenda riflette un aspetto importante della vita nelle grandi città come Roma: l'equilibrio tra la bellezza e la complessità della convivenza umana e animale. La Capitale resta anche un contesto vivo e in continua evoluzione, dove le piccole storie quotidiane possono svelare aspetti inaspettati della vita urbana.

LEGGI ANCHE: Terra Amara, amatissimo protagonista è il primo naufrago ufficiale dell'Isola dei Famosi: Vladimir Luxuria ha scelto lui

Lascia un commento