Striscia, a Bari c'è chi vive (e muore) in una discarica abusiva: Rajae Bezzaz mostra una situazione paradossale

Rajae Bezzaz, inviata di Striscia la Notizia, è tornata a Bari, per far luce su una discarica abusiva, dove vivrebbero anche delle persone: ecco cosa è successo nel corso del servizio.

A circa 5 anni dall'ultimo servizio dedicato a questo argomento, Rajae Bezzaz si è recata di nuovo a Bari, per aggiornare i telespettatori sul caso della discarica abusiva che si trova proprio in questa città. In particolare, la discarica si trova tra il mercato ortofrutticolo e il mercato del pesce: cinque anni fa, Rajae aveva scoperto della presenza di numerosissimi residui di amianto, in questa discarica. Aveva, altresì, scoperto che, nei pressi di questa discarica, vivevano anche delle persone, tra cui una donna incinta.

Fortunatamente, grazie all'intervento dell'Assessore all'Ambiente del Comune di Bari, in un paio di anni è stata bonificata l'aria, e circa 300.000 chili di rifiuti sono stati recuperati, e circa 6.000 chili erano di amianto. A due anni e mezzo dalla bonifica, però, la zona in questione sembrerebbe essere tornata a essere una discarica a cielo aperto. Qui, verrebbero gettati rifiuti di ogni tipo, e, secondo quanto detto da Tatiana Gaspich, animalista volontaria, sarebbero gli italiani a buttare questa spazzatura.

Striscia la Notizia: il servizio di Rajae Bezzaz sulla discarica abusiva a Bari, ecco cosa ha scoperto e cosa è successo

"Ci sono pneumatici, tappeti, grucce, scarpe, frigoriferi, e, presto tornerà anche l'amianto!", ha detto Bezzaz. Inoltre, l'inviata ha scoperto addirittura che, proprio all'interno della discarica, vivrebbero delle persone. "Qua ci vivono! Ci sono dei materassi, con delle coperte", ha detto, mostrando un piccolo abitacolo, anche pieno di rifiuti all'interno", ha detto l'inviata. Ma la scoperta più dolorosa è il fatto che, in questa struttura, ci sarebbero scappati addirittura due morti. "Hanno appiccato il fuoco dentro, e sono bruciati", ha spiegato, ancora, Gaspich. Per tutti questi motivi, Rajae Bezzaz ha chiamato di nuovo l'Assessore all'Ambiente del Comune di Bari, Pietro Petruzzelli.

discarica-rajae-bezzaz-mostra-bari-striscia-la-notizia-dall-alto
La discarica abusiva vista dall'alto. (Fonte: Striscia la Notizia - Canale 5 - Mediaset).

"Se vedete, gli oggetti sono vandalizzati nella componente, nella parte che ha un valore economico, e la carcassa viene ripulita", ha detto Petruzzelli. Insomma: le persone rubano oggetti vari, prendono la parte economicamente importante, e gettano di nuovo quella inutile. Adesso, Petruzzelli ha spiegato che si farà di nuovo la diffida, e che si ricomincerà a lavorare per eliminare la discarica. "La promessa è di rivederci a Bari, non per questo, ma per fare una passeggiata sul lungomare e per godere del clima della città", ha concluso Petruzzelli, facendo un appello ai cittadini, perché questi non creino più i problemi denunciati da Rajae. Attendiamo, pertanto, ulteriori aggiornamenti e novità sulla questione.

LEGGI ANCHE>>>Striscia, un'importante piscina è chiusa da mesi e crea disagi: Capitan Ventosa rivela il particolare motivo

Lascia un commento