Striscia, Luca Abete prova a mostrare il lato generoso dei parcheggiatori abusivi: quello che gli succede è sconvolgente

Nel servizio più recente, realizzato per Striscia la Notizia, Luca Abete ha provato a mostrare il lato più buono e generoso dei parcheggiatori abusivi: ma ci sarà riuscito? Quello che ha fatto uno di loro, in particolare, ci fa pensare di no.

Luca Abete, inviato di Striscia la Notizia, ha dedicato diversi servizi, negli anni, ai parcheggiatori abusivi. Il noto inviato del tg satirico ideato da Antonio Ricci, infatti, ha parlato spesso di questo problema, che, nella città di Napoli, è molto comune. I parcheggiatori abusivi sono persone che riscuotono denaro, quando i conducenti di automobili parcheggiano nella zona che hanno deliberatamente deciso essere di loro competenza. E, così, nonostante ci siano le strisce bianche, e, quindi, nonostante il parcheggio sia gratuito, i conducenti sono praticamente costretti a pagare queste persone.

In un servizio, realizzato qualche giorno fa, Luca Abete ha cercato di mostrare il lato 'generoso' e gentile dei parcheggiatori. Ha, pertanto, inventato la 'Giornata nazionale del parcheggiatore buono', per riabilitare l'immagine dei parcheggiatori abusivi. In questo modo, ha chiesto delle offerte, proprio ai parcheggiatori abusivi, per istituire questa giornata. I suoi collaboratori hanno incontrato persone diverse, e con caratteri differenti. C'è il 'Negazionista', ad esempio, e cioè una persona che, prima, ha confermato di essere un parcheggiatore, e poi ha detto il contrario. C'è, poi, anche il 'Finto squattrinato', che ha detto di non avere soldi, nonostante guadagnasse 'cento euro al giorno'.

Striscia la Notizia: il servizio di Luca Abete sui parcheggiatori abusivi

Quello che, più di tutti, ha attirato l'attenzione di Abete, è stato 'Antonio il Cattivone'. "Oltre a negare un'offerta per la Giornata nazionale del parcheggiatore buono, quel cattivone di Antonio se l'è presa anche con i nostri due finti volontari, in cerca di beneficenza", ha detto Abete, mostrando come quest'ultimo se la fosse presa con i due collaboratori dell'inviato, intimando loro di andarsene. Per questo motivo, Luca Abete ha deciso di presentarsi di persona proprio davanti ad Antonio. Con lui, come ci si poteva aspettare, Antonio è stato ancora più aggressivo. L'uomo ha, subito, cercato di allontanarlo, dicendogli di andarsene. "Sì, sono cattivo! E tu cosa sei, che vuoi conoscere i fatti delle persone?", ha chiesto l'uomo.

striscia-la-notizia-luca-abete-inseguimento-cosa-succede-parcheggiatori-abusivi
Luca Abete inseguito da un parcheggiatore abusivo. (Fonte: Striscia la Notizia - Canale 5 - Mediaset).

A un certo punto, la situazione ha iniziato a degenerare. "Cosa devo fare, devo metterti le mani addosso?", ha chiesto, a un certo punto, Antonio. "Se non te ne vai, ti faccio passare davvero i guai!", ha aggiunto, avvicinandosi ad Abete. A un certo punto, poi, ha provato anche a rincorrere l'inviato, insultandolo e minacciandolo. "Insomma, noi volevamo dimostrare che la generosità esisteva anche all'interno dei cuori dei parcheggiatori abusivi. Abbiamo racimolato giusto qualche moneta, e un bel po' di insulti e minacce", ha concluso l'inviato.

LEGGI ANCHE>>>Striscia, a Bari c'è chi vive (e muore) in una discarica abusiva: Rajae Bezzaz mostra una situazione paradossale

Lascia un commento