Vestiti bagnati, esperto rivela come farli asciugare subito: "Quando e dove stenderli"

Un noto professore di fisica ha rivelato come far asciugare in poco tempo i vestiti bagnati: in particolare, dipende tutto da come stendete i panni e di quando lo fate. Ecco tutti i dettagli.

Fare il bucato è una delle faccende domestiche più importanti. Questa espressione indica sia il lavaggio dei panni, che la successiva asciugatura, sullo stendino. Il termine 'bucato' sembrerebbe derivare dagli strumenti che, secoli fa, si utilizzavano per lavare i panni sporchi: dei contenitori, cioè, che avevano un buco sul fondo. Attualmente, di solito i vestiti si lavano in lavatrice, e, poi, si stendono sullo stendino. Naturalmente, ci possono essere delle eccezioni: c'è chi, infatti, preferisce lavare molti panni a mano, oppure utilizza altre superfici per stendere i panni.

In questo articolo, non ci concentreremo sul lavaggio dei vestiti, ma proprio sullo stendere i panni. A molti, sicuramente, sarà spesso capitato di stendere i panni, per farli asciugare, e di dover aspettare molto tempo perché questi, effettivamente, si asciughino. Per fortuna, però, ci sono dei trucchi, finalizzati a far asciugare con molta più velocità i panni. Bisogna, in realtà, capire, da un punto di vista scientifico, come si asciugano i panni e quali potrebbero essere gli ostacoli a un processo più veloce.

Vestiti bagnati: come asciugare facilmente i panni stesi, la spiegazione del noto esperto

Vincenzo Schettini, professore ed esperto di fisica, noto per la sua pagina La Fisica che ci piace, ha spiegato come funziona l'asciugatura dei panni, e ha dato dei suggerimenti per renderla più veloce. In particolare, Schettini ha spiegato che, quando un indumento è bagnato, assorbe energia termica per asciugarsi. Questa energia termica, infatti, rompe i legami molecolari dell'acqua, e la fa evaporare. L'energia termica è fornita dall'aria calda circostante, o dall'energia solare. Per questo, se siete soliti stendere i panni in casa, vi conviene farli asciugare in una stanza calda, appunto per l'aria calda, ma non umida. L'umidità, infatti, rallenta il processo di asciugatura. L'aria umida contiene, infatti, essa stessa delle goccioline d'acqua.

Schettini ha, poi, continuato spiegando che, per chi preferisce stendere i panni all'esterno, conviene stenderli di giorno. La sera, infatti, l'umidità aumenta: in questo caso, quando cala la notte, conviene spostarli di nuovo all'interno della casa. Infine, Schettini ha rivelato che conviene, altresì, sfruttare la corrente e il vento. Se fuori è ventoso, o c'è un punto della casa dove c'è corrente, conviene stendere i panni in quel momento e in quel luogo: il vento, infatti, allontana più rapidamente le molecole d'acqua, accelerando l'asciugatura. Che vento sia, allora! E se lavate i panni a mano, non usate molta acqua: meno acqua verrà usata, più veloce sarà l'asciugatura.

vestiti-bagnati-asciugare-panni-stesi
Panni stesi.

LEGGI ANCHE>>>Supermercati, i prodotti venduti devono avere sempre l'etichetta in italiano? La risposta dell'esperto

Lascia un commento