"Non ho comprato nulla di nuovo per 20 anni: come ho fatto", la storia di una 48enne

Una donna che oggi ha 48 anni ha dichiarato di non aver comprato "praticamente niente" di nuovo per 20 anni in modo da mettere da parte i soldi utili ad acqusitare una casa di proprietà. La sua storia dimostra che, con un po' di impegno, davvero tutto è possibile.

Tamara Di Mattina, nata a Londra ma di origini italiane, è una consulente di comunicazione ed esperta di sostenibilità ambientale. Oggi ha 48 anni e, a suo dire, negli ultimi 20 non ha comprato nulla che fosse nuovo. Quando riceve complimenti per i suoi outfit ricercatissimi, risponde sempre che sono di seconda mano: "Tutto quello che ho adosso è di seconda mano, anche il reggiseno e le mutande. In totale, per l'intimo che ho addosso, ho speso meno di 5 sterline". In un'intervista esclusiva a 'The Sun, ha aggiunto: "Tutto è di seconda mano o riciclato: vestiti, pigiami, mobili, lenzuola, asciugamani e utensili da cucina".

"Ho una grande collezione di indumenti di seconda mano presi dai negozi di benficenza e perfino dei costumi da mare. Devi solo conoscere i posti giusti e puoi comprare di tutto". La donna, nell'intervista, ha dato dei consigli utili. "Coinvolgi i tuoi amici. Organizza dei mercatini a casa loro, porta una bottiglia di vino e divertiti a scambiare vestiti e oggetti. Sarà divertente e non spenderai nulla". Un'altra dritta che, a suo avviso, pochi conoscono: "Spesso i grandi hotel vendono lenzuola e biancheria quando fanno grosse ristrutturazioni. Scopri quali lo fanno". E non solo: "Spesso compro dai negozi che stanno chiudendo. Ho un tavolo che ho preso per poche sterline da un bar che stava chiudendo". Perfino il suo PC e il suo cellulare sono di secona mano: "Non li compro mai nuovi, o sono usati o sono ricondizionati".

La donna che non compra nulla di nuovo da 20 anni

Tamara assicura: "Sempre meno gente ha la puzza sotto il naso e sempre più gente si gode i benefici della frugalità. A me ha cambiato la vita. In casa ho un sacco di oggetti unici pagati poco. Il tavolino da caffè, i divani, i tappeti persiani: tutto è di seconda mano. Quando lo dico alle persone, molti rimangono senza parole. Io sono fiera di esserci riuscita, anche perché ho risparmiato tantissimo. Lo faccio soprattutto per salvare il pianeta: non c'è bisogno di creare nuova spazzatura". La donna, infatti, ha messo da parte 150.000 sterline in 20 anni ed ha comprato una casa di proprietà a Melbourne, in Australia. Tamara ha lavorato a lungo a Londra in una casa d'aste ma si è trasferita in Australia con David, il suo partner storico.

Nell'armadio di Tamara (e in generale nella casa) non c'è letteralmente nulla di nuovo.
Nell'armadio di Tamara (e in generale nella casa) non c'è letteralmente nulla di nuovo.

"Gli unici oggetti nuovi che ho comprato sono quelli per l'igiene personale. Non vivo in una casa sporca, non indosso vestiti che puzzano di umido. Ho un sacco di oggetti belli da vedere e in buono stato. Sono solo una molto attenta che studia ogni singolo acquisto. Mi rifiuto di comprare qualcosa se so che posso averla usata, o da un negozio di second-hand, o tramite Facebook Marketplace, Vinted e i mercatini dell'usato". Il suo punto di vista è interessante: "Quasi tutti viviamo in case di seconda mano. Le posate e i piatti che usi al ristorante sono di seconda mano. Anche i tovaglioli sono stati alvati e stirati. Perfino nei 5 stelle le lenzuola sono usate. Spesso non ci pensiamo. Le mutande che compro non sono mai state usate, ovviamente. Sono prodotte in eccesso e le aziende le rivendono a poche sterline pur di non farle finire in discarica".

LEGGI ANCHE: Corea del Sud, 25enne parsimoniosa mette da parte 70.000€ in due anni: come ha fatto

Lascia un commento