Spagna, trova un monolocale in centro a Madrid a 475€, poi scopre che "manca la cosa più importante"

Una ragazza in cerca di un monolocale a Madrid pensava di aver fatto l'affare del secolo, trovandone uno a 475€ al mese, in pieno centro. Quando una cosa è troppo bella per essere vera, però, presto o tardi viene fuori l'inganno.

Negli ultimi 24 mesi l'aumento dell'inflazione ha colpito gran parte delle nazioni mondiali. L'Europa non è stata esente e nelle grandi città del "Vecchio Continente" i prezzi di quasi tutti i beni e servizi esistenti sono cresciuti esponenzialmente rispetto al 2021. I canoni d'affitto - complice anche la ripresa del turismo di massa - sono molto più alti rispetto a pochi anni fa. Le cosiddette "grandi capitali europee" offrono opportunità lavorative un po' a tutti, ma chi vuole contemporaneamente vivere in centro, arrivare a fine mese e mettere qualche centinaio di euro da parte deve essere davvero parsimonioso. Se i canoni sono cresciuti a Napoli, Roma e Milano, lo stesso è successo a Parigi, Londra, Madrid e Berlino.

Anche Madrid, come le altre città appena citate, è meta sempre più scelta dal turismo di massa. Gli investimenti delle compagnie low cost hanno contribuito a far salire il numero di turisti in città. Questo, ovviamente, significa che sempre meno appartamenti sono destinati agli affitti annuali. Quando l'offerta diminuisce, aumenta il prezzo dei beni: è economia di base. Mery Solerillas è una ragazza come tante in cerca di un appartamento a Madrid in cui vivere da sola. Un giorno come un altro, ha trovato un monolocale a 475 euro in pieno centro. Troppo bello per essere vero? Sì. La giovane ha ben presto capito perché.

Il monolocale in pieno centro a Madrid costa 475€ per un motivo

La prima foto dell'annuncio è allettante. Ci sono due porte, il tetto in legno è alto, la cucina sembra molto moderna, minimalista ma comunque convincente. La ragazza non può fare a meno di notare un grosso cubo. Cosa conterrà mai? La seconda foto assomiglia molto alla prima, ma si capiscono due cose: per fortuna c'è un box doccia (con il lavandino dentro!), ma anche che il monolocale è "tutto lì". Nella terza, poi, la sorpresa: il cubo serve a nascondere il WC! Proprio così. Un piccolo spazio sotto la cucina viene fatto notare, come a dire che è il "deposito" della casa. E poi nulla più.

Il monolocale di Madrid a 475€ è un'unica stanza con un gabinetto che "scompare" coperto da un cubo nero.
Il monolocale di Madrid a 475€ è un'unica stanza con un gabinetto che "scompare" coperto da un cubo nero.

475€ per un monolocale in pieno centro a Madrid, nel 2024, è un prezzo più che buono. Peccato che si tratti di una casa di appena 12 metri quadri, situata al quarto piano di un palazzo senza ascensore. E se ancora non lo aveste notato, manca la cosa più importante di una casa: il letto. Non c'è traccia di doghe, di materassi, né tantomeno di divani, sacchi a pelo, materassini gonfiabili o altri oggetti che permettano all'inquilino di dormire. "Dove dormi? Dove metti il letto? Fai una magia come Harry Potter?", si chiede ironicamente la donna. La sensazione è che Mery Solerillas non abbia contattato il proprietario del monolocale per chiedergli un appuntamento e vederlo da vicino.

@mariasolerillas

👁️👄👁️ #pisosmadrid #greenscreen #idealista #alquilerenmadrid

♬ original sound - Mery Solerillas

LEGGI ANCHE: Spagna, dimentica le chiavi dentro casa e il fabbro emette una fattura spropositata: "Ci ha messo 5 minuti"

Lascia un commento