Vanina, la fiction Mediaset con Giusy Buscemi desta scalpore: "È solo la brutta copia di una famosa serie Rai"

La serie televisiva "Vanina - Un vicequestore a Catania" ha catturato l'attenzione dei telespettatori durante la sua seconda puntata andata in onda ieri su Canale 5, confermando il crescente interesse del pubblico per le vicende della protagonista Vanina, interpretata magistralmente da Giusy Buscemi, e del suo mondo ricco di misteri e segreti nel contesto della città di Catania. Eppure, qualcuno avrebbe notato una certa somiglianza con un'amata fiction Rai...

La trama di Vanina, andata in onda ieri su Canale 5 per la sua seconda puntata, ruota attorno a Giovanna Guarrasi, soprannominata Vanina, una giovane vicequestore che ha abbandonato una brillante carriera nella squadra mobile dell'antimafia di Palermo per trasferirsi a Catania, cercando di lasciarsi alle spalle un passato pesante legato all'omicidio del padre, avvenuto quando lei era solo una ragazzina. Il suo ingresso nella sezione omicidi di Catania è motivato non solo dalla passione per la giustizia, ma anche dal desiderio di vendicare la morte del genitore e combattere la mafia.

Nell'ultima puntata, intitolata "Sabbia nera", abbiamo visto Vanina confrontarsi con nuovi casi intricati, tra cui il ritrovamento dello scheletro di una donna in una villa di una famiglia benestante di Catania. Questo evento porta alla luce una serie di segreti legati a una scomparsa avvenuta anni prima e coinvolge figure come Biagio Patanè, un ex commissario ora in pensione, che porta la giovane a investigare su una serie di eventi apparentemente collegati a un omicidio irrisolto di decenni prima. Intanto, la protagonista ha chiuso con il suo ex Paolo e ha iniziato a frequentare Alfio Brurrano. Ma quanto durerà?

Vanina, la fiction Mediaset assomiglia molto a un prodotto Rai: ecco quale e cosa commenta il pubblico

Vanina ha saputo mantenere alta l'attenzione degli spettatori, grazie anche alle performance degli attori, tra cui spiccano Giusy Buscemi nel ruolo di Vanina e Giorgio Marchesi in quello del magistrato Paolo Malfitano. L'evolversi della trama e l'approfondimento dei personaggi hanno catturato l'interesse del pubblico, che si è mostrato coinvolto e partecipe sui social media. Tuttavia, non sono mancati i confronti con altre serie televisive simili, in particolare "Le Indagini di Lolita Lobosco" della Rai, dove la protagonista è interpretata da Luisa Ranieri.

Questi paralleli sono emersi soprattutto sui social, con alcuni spettatori che hanno commentato la somiglianza tra le due serie, concentrando l'attenzione sulle similarità tra le protagoniste, le loro storie di belle e talentose donne del sud circondate da uomini, il trasferimento da un luogo all'altro e gli ambienti in cui agiscono. Alcuni commenti su Twitter/X evidenziano questo dibattito, con frasi come "Molto carina Vanina ma non sarai mai Lolita" o "Vanina per me bocciata. Lei poi proprio non è adatta al ruolo... dopo aver visto Lolita poi … un doppione deludente".

Vanina
Commenti su Twitter/X

Nonostante le comparazioni, "Vanina - Un vicequestore a Catania" ha dimostrato di avere una sua identità e una trama avvincente, conquistando un pubblico sempre più numeroso ad ogni episodio. La serie promette ancora molte sorprese e colpi di scena che terranno incollati gli spettatori alle loro poltrone, ansiosi di scoprire il destino di Vanina e delle indagini che la coinvolgono.

 LEGGI ANCHE: La Promessa, anticipazioni giovedì 4 aprile: Jana vuota il sacco!

Lascia un commento