"Il figlio della mia vicina di casa ha svuotato un secchio d'acqua sul mio gatto: mi sono vendicata così"

Una donna ha raccontato di come il figlio del vicino abbia svuotato un secchio d’acqua addosso al suo gatto. La vendetta della proprietaria del felino non si è fatta attendere.

È risaputo: i gatti non amano l’acqua. Non è un caso che i padroni più sadici, quando vogliono fare loro uno scherzo, provino a lanciarli in una vasca da bagno. Chiaramente lo scherzo è bello finché dura poco. Un gatto può provare fortissime sensazioni di stress se viene costretto con la forza a gettarsi in acqua. Fintantoché sono i suoi padroni a fargli uno scherzo, si può discutere se sia giusto o sbagliato; se, però, una persona non appartenente alla nostra famiglia, senza motivo, lancia un secchio intero di acqua sul nostro gatto, è inevitabile provare rabbia.

Questo è esattamente quando successo a una donna di nome Shannon Cooper, che su Twitter/X ha raccontato di come il figlio della vicina di casa, che è un bambino, abbia scaricato un secchio pieno di acqua sul suo gatto. Chiaramente lo ha fatto senza motivo. Qualunque gattaro si sarebbe infuriato per un comportamento simile. Shannon, originaria di Edimburgo in Scozia, non è stata da meno. “Il figlio della vicina, che ha 10 anni, ha scaricato un secchio d’acqua sul mio gatto che era seduto sul cancello a farsi gli affari suoi”, inizia così il post della scozzese.

Il figlio del vicino svuota un secchio d'acqua addosso al suo gatto, lei si vendica così

“Dopo che l’ha fatto, ha iniziato a ridere. Appena ho capito cos’è successo, ho riempito una bacinella d’acqua e dal primo piano di casa mia l’ho scaricata tutta addosso al bambino. Ora il padre sta bussando come un matto alla mia porta, ma non vedo il problema. Non toccare mai più il mio gatto, ha scritto la donna. Il post è stato divisivo. “Il modo in cui hai gestito tutto è stato sbagliato. Avresti dovuto avvisae prima i genitori, che avrebbero provveduto a rimproverarlo. Ok, non gli hai fatto del male, ma non è tuo figlio e avresti dovuto lasciare gestire tutto ai suoi genitori”, scrive un account di Twitter.

Il gatto di Shannon dopo che il figlio del figlio lo ha "annaffiato" con dell'acqua.
Il gatto di Shannon dopo che il figlio del figlio lo ha "annaffiato" con dell'acqua.

Anche un altro utente la bacchetta: “Chi difende o esalta questo comportamento non conosce i bambini. A 10 anni è ancora in crescita e non conosce le conseguenze dei gesti”. Sulla stessa lunghezza d'onda c'è chi scrive: “Ok, il bambino ha sbagliato. Hai sbagliato anche tu se non sei una bambina". Non manca chi la difende: “Ha imparato che gli animali vanno lasciati in pace”. Un altro utente cita nuovamente i genitori: “Tra le prime cose che vanno insegnate c’è il rispetto della vita, anche quella degli animali. Mio figlio non farebbe mai una cosa simile”. Cooper ha fornito un aggiornamento, gettando acqua sul fuoco (fine umorismo): Vi state arrabbiando troppo. Io e i miei vicini siamo amici e ne stiamo ridendo. Il padre si era infuriato perché non sapeva cosa avesse fatto il figlio. Ho anche scoperto che in realtà ha 13 anni, anche se ne dimostra molti meno”.

LEGGI ANCHE: "Ho 26 anni e ho sposato il mio vicino di casa 60enne", il racconto di una giovane donna

Lascia un commento