"Un cane ha fatto i suoi bisogni in prima classe sull'aereo: dopo è successo di tutto", il racconto di un passeggero

Un passeggero ha raccontato di un'esperienza terribile in volo. Un cane ha fatto i propri bisogni nella prima classe dell'aereo e il capitano è arrivato a decidere di effettuare un atterraggio di emergenza. E non solo.

Quando prendiamo l'aereo, nessuno di voi vorrebbe sentire la frase: "Siamo costretti a un atterraggio di emergenza". A volte c'entrano problemi tecnici all'aeromobile, altre volte problematiche comportamentali da parte dei passeggeri, altre ancora delle emergenze mediche. Attualmente, sono poche le compagnie aeree che permettono ai cani di salire a bordo. Le eccezioni vengono fatte per i cani di assistenza, che seguono persone con malattie o affette da cecità. Un utente di Reddit, Gig_Wizard, ha raccontato di come lo scorso 7 aprile un volo della 'United Airlines' sia stato costretto a un atterraggio di emergenza - a metà percorso - per colpa di un cane che aveva fatto i propri bisogni nel corridoio della prima classe. Per l'esattezza, li ha espletati "appena fuori" dalla porta del bagno.

 

"Il cane ha avuto un brutto imprevisto nel corrodio della prima classe", scrive l'utente a 'corredo' della foto. Gli assistenti di volo hanno provato a fare il possibile, ma il capitano ha deciso per un atterraggio di emergenza a Dallas. Qui gli addetti delle pulizie dell'aeroporto hanno coperto le feci con della carta, trovandosi in grande difficoltà per via dell'odore nauseabondo causato dalle feci. Secondo il testimone, gli agenti del gate hanno "urlato contro i passeggeri e gli assistenti di volo" per quella situazione imprevista. Tanto nervosismo non ha risolto del tutto il problema. Secondo l'utente di Reddit, l'odore "non è mai davvero andato via".

Il cane fa i bisogni in prima classe, l'aereo è costretto all'atterraggio di emergenza

Malgrado due ore di pulizie, il cattivo odore non è stao coperto. Gli addetti dell'aeroporto, infatti, non hanno rimosso le feci ma le hanno solo coperte con della carta e della polvere bianca. Il bagno è stato dichiarato "inutilizzabile" visto che il cane aveva defecato a pochi centimetri dalla porta. United Airlines, contattata dagli organi di stampa, si è limitata a confermare che l'incidente "ha avuto luogo", ma si è rifiutata di aggiungere altri dettagli. Dopo due ore, il volo è ripartito e non è chiaro se e quando, all'aeroporto di arrivo, le feci siano state rimosse.

La foto dei bisogni del cane a ridosso della porta della prima classe.
La foto dei bisogni del cane a ridosso della porta della prima classe.

Il clamoroso episodio ha riaperto la discussione circa la presenza dei cani sugli aerei. Moltissime compagnie non li accettano a bordo, ma quelle che lo fanno possono ritrovarsi con veri e propri disastri da risolvere. "Non ne posso più degli amanti dei cani, che dicono cose del tipo: 'È il mio bambino!'. In realtà è un animale e doveva essere il proprietario a pulire quel disastro!". Una donna scrive: "Capisco che i cani di assistenza servano alle persone malate, ma credo che le regole per accettarli a bordo sono diventate troppo permissive". E ancora: "La prima volta che ho volato con lui, il mio cane è scappato dalla gabbietta e ha fatto un bisognino sul tappeto del corridoio. Per fortuna era solido"

Messy dog poop in aisle, plane diverted
byu/gig_wizard inunitedairlines

LEGGI ANCHE: "Una donna continuava ad abbassare il finestrino sull'aereo, la mia vendetta è stata cattiva"

Lascia un commento