Striscia, anche i cittadini aiutano Valerio Staffelli contro le borseggiatrici di Milano: come finisce l'ultimo servizio

Nella sua lotta contro le borseggiatrici della metropolitana di Milano, e non, il celebre inviato di Striscia la Notizia, Valerio Staffelli, è riuscito a documentare qualcosa di decisamente interessante: scoprite di cosa si tratta nel nostro articolo.

Chi segue Striscia la Notizia da tempo, sa che il programma conduce una vera e propria crociata contro i borseggiatori e le borseggiatrici delle metropolitane d'Italia e, in particolare, della metropolitana di Milano. In prima linea, a condurre questa lotta, c'è Valerio Staffelli. L'inviato del tg satirico, ideato da Antonio Ricci, ha realizzato, in effetti, numerosi servizi dedicati a questo argomento, mostrando il modus operandi dei borseggiatori e delle borseggiatrici di Milano, e cercando, insieme alla sua squadra, di allontanare questi ultimi dalle stazioni, evitando che portassero a termine i furti. Oltre alla metropolitana, Staffelli e il suo team realizzano servizi in tutta Milano, mostrando anche i furti che avvengono nei negozi, bar e nelle strade della metropoli meneghina.

In particolare, nel servizio andato in onda ieri sera, Staffelli ha parlato della 'tecnica della cartina', una modalità con la quale le borseggiatrici effettuerebbero i loro furti, indisturbate. Staffelli ha mostrato come, in un parco della città di Milano, tre malintenzionate si fossero organizzare per effettuare dei furti, seguendo questa modalità. "Una è china con la cartina a terra, e l'altra con il foglio in mano. Fino a quando la complice afferra il telefono, nascondendolo sotto il pezzo di carta", ha spiegato Staffelli. È grazie a questo foglio, o 'cartina', che queste persone rubano beni personali, senza che le loro vittime se ne accorgessero.

Striscia la Notizia: il servizio di Vittorio Staffelli sui furti e sulle borseggiatrici di Milano

Questa volta, però, la vittima del furto se ne è accorta, e ha iniziato a rincorrere le borseggiatrici. Le ha raggiunte, e ha cercato di recuperare il cellulare con la forza. La 'lotta greco-romana' che ne è seguita, si è conclusa bene per la vittima del furto. Lei è, infatti, riuscita a recuperare il cellulare. Non solo: la situazione si è conclusa, infatti, nel migliore dei modi. "Grazie al nostro intervento, si è conclusa anche con l'arresto delle due ladre da parte delle Forze dell'Ordine", ha spiegato Staffelli. L'inviato, però, ha scoperto che poco dopo, queste due borseggiatrici sono tornate libere, e hanno ricominciato con le loro attività losche. Per questo motivo, l'inviato e il suo team si sono messi all'opera per fermare le due 'zanza'.

borseggiatrici-di-milano-striscia-la-notizia-vittorio-staffelli
Vittorio Staffelli durante l'inseguimento. (Fonte: Striscia la Notizia - Canale 5 - Mediaset).

Le hanno trovate nel parchetto adiacente a Piazza Gae Aulenti, intente a commettere i loro furti, sempre con la cartina in mano. Il team di Staffelli le ha seguite, fin quando non hanno effettuato il furto con il loro foglio. Anche in questo caso, la vittima del furto, una ragazzina, si è resa conto di quanto avvenuto, e ha iniziato a rincorrere la ladra. Il team di Staffelli si è, pertanto, diviso: una parte della squadra ha rincorso la ladra, mentre l'altra si è diretta verso la collaboratrice, una donna con un bambino, di cui si serviva per rendere più agile il furto. Il team è stato aiutato anche da alcuni cittadini, testimoni del furto.

La conclusione del servizio

Alla fine, le Forze dell'Ordine hanno arrestato sia la ladra che la sua collaboratrice con il bambino. La prima, in particolare, aveva nascosto il cellulare nel bagno di un locale ma, alla fine, Staffelli e il suo team sono riusciti a recuperare lo smartphone e a ridarlo alla vittima. Tutto è bene quel che finisce bene, per una volta: la conclusione particolare. Prima di concludere il servizio, però, Staffelli ha dato un suggerimento ai telespettatori. "Tenete gli occhi aperti e le antenne sollevate, quando siete in giro per le città italiane. Perché furti di questo genere possono essere, veramente, molto frequenti", ha detto.

LEGGI ANCHE>>>Striscia, ecco come i call center scoprono le nostre informazioni riservate: l'incredibile rivelazione di Moreno Morello

Lascia un commento