"Vivo da dieci anni in una casa senza bagno, isolata da tutto e tutti: sono felice così"

Una donna ha ammesso che dal 2013 vive in una piccola casa senza bagno, lontana da tutto e tutti. La decisione è arrivata in un momento particolare della sua vita e, ancora oggi, Catrina vive in questo luogo con poco spazio e poche comodità.

Molte persone sognano di fuggire via dalle grandi città e ritirarsi in una piccola casa di montagna, lontana da tutto e tutti. Poche, però, hanno il coraggio di prendere questa decisione, per diversi motivi. Una donna di nome Catrina Davies, nel 2013, ha deciso di cambiare radicalmente vita. Come tante altre persone, ha avuto una crisi personale: "Vivevo in un appartamento condiviso. Lavoravo, pagavo le bollette e l'affitto. Nient'altro". La donna, che lavora come autrice di canzoni, ha deciso di cambiare vita. Per questo, è andata a vivere in una casa minuscola, che suo padre usava negli Anni '90 come ufficio, che si trova nel cuore della Cornovaglia, contea all'estremo sud-est del Galles.

"Avevo bisogno di respirare e avere meno obblighi nella vita. Entro ed esco da questo ripostiglio dal 2013", ha scritto nel suo libro. Nella casetta, c'è solo lo stretto necessario: un tetto sotto cui dormire, un letto su cui dormire, pochi mobili, dei libri e un angolo per studiare, scrivere e cantare. Per cucinare, usa un vecchio fornello da campeggio che ha comprato diversi anni fa per 25€. Per riscaldarsi ha una stufa a legna. Dentro la casa manca un ambiente fondamentale: il bagno. Anche quando fa molto freddo, deve recarsi all'esterno in una piccola cabina con il WC e il lavello. Se dentro ha poco spazio, fuori ne ha in abbondanza.

La donna che da dieci anni vive in una casa senza bagno interno

"Amo il mio giardino, amo coltivare il mio cibo. Mi piace la mia vita. Non direi che sono povera, ma neanche ricca. La cosa che mi piace è che faccio pochi danni, non mi sento colpevole di inquinare. Produco il mio cibo, non mi sposto con l'auto e non inquino". Catrina ha un sito personale in cui, nel novembre del 2023, ha spiegato nuovamente i motivi della sua scelta. Dopo un lungo sfogo contro i politici e il prezzo crescente delle case, ha parlato dei motivi per cui trascorre gran parte del suo tempo, da sola, in una cabina. "Prendere una casa in affitto per me è una pessima idea. Sono una persona introversa che cerca ordine e stabilità. Ho già cambiato 17 indirizzi, ho vissuto due anni in un furgone e tre in una residenza universitaria".

Catrina Davies, dal 2013, vive in una piccola casa senza bagno, "lontana da tutto e tutti".
Catrina Davies, dal 2013, vive in una piccola casa senza bagno, "lontana da tutto e tutti".

E ancora: "Vivo in questa casetta perché preferisco una residenza simile al lato della strada, lontana da tutto e tutti, senza bagno e acqua calda, a una stanza di una casa abitata da semi-sconosciuti. Sono costretta a cancellare ogni traccia della mia esistenza ogni volta che il proprietario fa una delle sue ispezioni". Nel resto del post, ci sono critiche alla mentalità consumistica, riferimenti alla crisi abitativa e spiegazioni su come queste crisi influenzino negativamente l'esistenza umana. "Ho fatto una scelta radicale: non fare niente, in un mondo  in cui tutti sembrano così impegnati e ossessionati dal lavoro".

LEGGI ANCHE: "Ho lasciato l'università senza dirlo ai miei genitori, oggi guadagno 6.000€ al giorno", la storia di un'imprenditrice

Lascia un commento