"Dovevo uscire con un ragazzo di 10 anni più piccolo di me: è andata malissimo"

Una donna ha raccontato la sua esperienza con un ragazzo di 10 anni più piccolo di lei. Il primo incontro tra i due non c'è mai stato e l'interazione è stata oggettivamente disastrosa.

Due generazioni a confronto. Negli ultimi tempi, soprattutto sui social, leggiamo sempre più spesso termini come 'Generazione Z' o 'X', 'Millennials', 'Boomers' e via discorrendo. Un video virale su TikTok racconta dell'insolita interazione romantica (nelle intenzioni) tra una donna di 32 anni (Millennial) e un ragazzo di 23 (Generazione Z). Molly Rutter ha fatto capire fin dall'inizio che non è andata bene: "Sono stata ghostata da un ragazzo della Generazione Z". Con questo verbo si intende il comportamento di una persona che smette di rispondere ai messaggi di un'altra persona, pur visualizzandoli.

Il vlog di 9 minuti inizia con lei che annuncia: "Ok, domani ho un appuntamento a Buffalo. Sarà il mio primo appuntamento. Berremo qualche birra. Lui è esperto di tasse e mi ha detto che mi aiuterà a fare la dichiarazione dei redditi. Sembra divertente, lui è molto carino". La ragazza sembra felice alla prospettiva di conoscere un ragazzo di 23 anni, mentre lei ne ha 32. Purtroppo, però, tutto l'entusiasmo è venuto a mancare quando lui non si è presentato. "Abbiamo avuto conversazioni online molto piacevoli prima di oggi. Arrivato il momento di vederci dal vivo, mi ha ghostata. Non si è presentato sul luogo concordato e ha smesso di rispondere ai miei messaggi. Odio fare conoscenze nel 2024".

Viene 'ghostata' dal ragazzo di 10 anni più piccolo

Parlando a lungo a favore di telecamera, la 32enne sostiene che "pensare di uscire" con un ragazzo della Generazione Z era un'idea sbagliata dal principio e, all'atto pratico, si è dimostrata tale. "Sono arrivata al punto dove dovevamo incontrarci. Ho aspettato un bel po', non è arrivato. Non rispondeva ai messaggi. Poi sono tornata a casa e mi ha scritto, dicendomi di essersi addormentato". I due si sono messi d'accordo per vedersi in un bar, che lei ha raggiunto in orari. "Lui mi ha detto che in due minuti sarebbe arrivato. Ne passano 15 e non arriva. Vado via. Mi chiedo cosa ci sia di difficile nel dire che non si ha voglia di uscire".

La conoscenza con il ragazzo di 10 anni più giovane di lei è andata malissimo.
La conoscenza con il ragazzo di 10 anni più giovane di lei è andata malissimo.

Come se non bastasse, il 23enne le ha scritto: "Okay, amore" a un suo messaggio, senza nemmeno averla mai vista dal vivo. In altre occasioni rispondeva: "Sì, signora" e con l'emoji del saluto militare. Non solo: il giovane parlava spesso delle sue insicurezze e di come si sentisse brutto. "Come fa a piacerti un'altra persona se non piaci a te stesso?", si chiede. L'esperienza non è stata piacevole: "Domani l'avrò già dimenticato. Oggi provo molta frustrazione. Odio quando gli altri mi fanno perdere tempo senza meritare questo privilegio". Nei commenti, c'è chi difende il 23enne: "Si vede che appartenente a una generazioni diverse, non capisci la sua ironia. 'Okay amore' e 'Sì signora' sono battute che fanno molti suoi coetanei, è perfettamente normale". Altri le chiedono: "Non vuoi nomignoli ma volevi dirgli quanti soldi guadagni al primo appuntamento?".

@mollyerutter

Someone take me off this ride 🥴 #datingstory #ghosted #onlinedating #datingtiktok #datinginyour30s #dating @Jennie Hall

♬ original sound - Molly Rutter

LEGGI ANCHE: "Ho fatto quasi 2000 km per vedere un uomo conosciuto online: al primo appuntamento lui non si è presentato"

Lascia un commento